Tecnologia e Scienza

Cosa c’è di più duro di un diamante? Un diamante esagonale

La nano-ingegneria ha creato un nuovo diamante dalla durezza incredibile, impiegando un processo più economico ed efficiente di quelli fino ad ora conosciuti.

Cosa c'è di più duro di un diamante? Un diamante esagonale

Quando si pensa ad un materiale duro e resistente, viene subito in mente il diamante, una pietra che riesce a tagliare anche l’acciaio e le pietre.

Ma gli scienziati sono riusciti a creare qualcosa di ancora più duro: un nuovo tipo di diamante.

Questo raro diamante è ricavato della lonsdaleite, chiamata anche diamante esagonale. È un minerale che si trova nella parte centrali di alcuni crateri meteoritici che si sono venuti a creare sulla Terra nel corso della storia.

La sua unicità deriva dal fatto che il carbonio, da cui è costituito, ha un reticolo esagonale anziché cubico

La sua unicità deriva dal fatto che il carbonio, da cui è costituito, ha un reticolo esagonale anziché cubico, come la maggior parte dei diamanti. Questa caratteristica lo rende fino al 58% più duro dei diamante normali.

Ma i ricercatori della Australian National University, che hanno pubblicato i risultati della ricerca su Scientific Reports, sono anche riusciti a creare, in nano scala, della lonsdaleite in laboratorio, ancora più dura della versione naturale. L’uso più immediato potrebbe essere nei siti minerari, per tagliare materiali ultra-duri. Inoltre, la realizzazione su scala nanometrica di un materiale già duro, potrebbe significare ancora più duro.


Per creare questo nuovo materiale da nano-ingegneria, sarebbero necessarie temperature di almeno 1.000 gradi Celsius, ma i ricercatori australiani hanno seguito un approccio diverso: hanno messo il carbonio amorfo in un dispositivo chiamato “incudine per diamanti”, fatto per ricreare le alte pressioni che si trovano in natura. In tal modo, sono state sufficienti temperature di appena 400 gradi Celsius, cosa che si traduce in una maggiore economicità ed efficienza.

Naturalmente, come si diceva, questo nuovo tipo di diamanti non lo vedremo su nessun anello di fidanzamento, quanto piuttosto in tutte tutte quelle applicazioni per il taglio di materiali durissimi. Con un diamante esagonale, un taglio facile e rapido.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED 

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend