Mercati

Molti investitori scommettono sul rame

Le prospettive del metallo rosso sembrano molto buone a causa della crescente domanda cinese e dell’offerta globale insufficiente a soddisfare tutte le richieste del mercato.

Il rame è una materia prima che molti investitori stanno seguendo con attenzione  poiché sembra avere tutte le caratteristiche per vedere crescere le proprie quotazioni nel corso di quest’anno. Molti analisti credono che raggiungerà i 10.000 dollari a tonnellata entro fine anno.

A settembre dello scorso anno i prezzi si sono spinti verso gli 8.500 dollari ma i segnali di ribasso provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti avevano frenato la salita. Molti operatori temevano che la zona euro sarebbe collassata e ciò avrebbe avuto un grave impatto economico su molte economie mondiali. Ma lo scenario apocalittico atteso, non si è verificato e le quotazioni del rame sono rimaste al di sopra dei 7.500 dollari per tutta l’ultimo periodo del 2012.

Ad oggi il valore del metallo rosso è di circa 7.800 dollari per tonnellata e le prospettive sono assai positive.

La Cina rappresenta il 40% del consumo mondiale di metallo rosso, impiegato soprattutto nel settore delle costruzioni

La Cina rappresenta il 40% del consumo mondiale di metallo rosso, impiegato soprattutto nel settore delle costruzioni. Il gigante asiatico importa da Cile, Perù e Messico, paesi che coprono circa il 50% delle importazioni cinesi. Il resto proviene da Australia e Stati Uniti, che costituiscono il più grande esportatore di rottami di rame verso la Cina. Le aziende che stanno vendendo rottami in Cina stanno guadagnando molto bene.

Le previsioni parlano di un aumento del 5% della domanda cinese di rame nel corso del 2013. L’urbanizzazione in Cina è in continua espansione e il rame viene anche impiegato per il cablaggio elettrico e quindi qualsiasi nuovo edificio costruito dovrà avere cavi di rame.


La fornitura di rame a livello globale rimane piuttosto limitata e ne è una testimonianza la crescente domanda di rottami di rame. Al contrario la domanda cinese rimane solida e dovrebbe continuare a crescere nei prossimi anni. Esistono presupposti migliori ad una crescita dei prezzi per questo metallo?

È assai probabile che quest’anno vedrà crescere i prezzi del rame, che non bisogna dimenticare essere un metallo assai volatile, che negli anni ha abituato gli investitori ad oscillazioni assai violente.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend