Mercati

Il dollaro americano si rafforza mentre oro, argento, rame e petrolio scendono

Continua la corsa della valuta americana, che non mostra alcun segnale di voler rallentare nei prossimi mesi.

Il dollaro americano si sta rafforzando verso molte valute, anche grazie agli ultimi dati che hanno visto il numero dei disoccupati negli Stati Uniti in calo.

Oltre a ciò, i mercati azionari hanno continuato a crescere mentre l’oro è sceso sotto livelli ritenuti chiave dal mercato. Il metallo giallo ha toccato il minimo delle ultime due settimane  e anche l’argento ha proseguito nel trend al ribasso degli ultimi sette mesi.

Negli scorsi giorni, la Barrick Gold e il governo della Repubblica Dominicana, hanno raggiunto un accordo preliminare per uno dei più grandi progetti di estrazione di oro nel mondo. La Barrick Gold è la più grande azienda mineraria del mondo nel settore dell’oro e con questa nuova miniera rafforzerebbe ulteriormente la propria leadership mondiale, ma contribuirebbe ad un aumento della produzione globale del prezioso metallo.

Anche il rame, che aveva raggiunto i massimi delle ultime tre settimane, ha cominciato a scendere

Non solo i metalli preziosi stanno subendo la forza del dollaro, anche il rame, che aveva raggiunto i massimi delle ultime tre settimane, ha cominciato a scendere. In realtà, le prospettive del rame rimangono positive e molti analisti credono che una pausa nella crescita delle quotazioni sia solo temporanea, vista la forte crescita della domanda della Cina per questo metallo.


Anche le quotazioni del petrolio sono scese, poiché gli investitori sono preoccupati per un calo della domanda di carburanti e per un aumento della produzione di greggio. Infatti le scorte negli Stati Uniti sono salite a circa 400 milioni di barili, il livello più alto degli ultimi 30 anni. Come se non bastasse, l’Arabia Saudita, il più grande esportatore di petrolio del mondo, sta aumentando la propria produzione.

Molti osservatori si aspettano di assistere nei prossimi mesi ad un ulteriore rafforzamento del dollaro americano.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend