Mercati

I prezzi del nichel continueranno a crescere

Dopo il divieto alle esportazioni di nichel in Indonesia, anche le Filippine pensano ad adottare misure simili e le preoccupazioni per la disponibilità di approvvigionamenti cresce, così come i prezzi.

filippine

Mentre nelle Filippine sta infuriando il dibattito su un possibile divieto di esportazione di minerale, i prezzi del nichel sono saliti sull’altalena, a causa delle forti preoccupazioni per una possibile mancanza di metallo (“Prezzi del nichel in salita, anche nel 2015“).

L’andamento dei prezzi sta seguendo una logica completamente diversa rispetto al 2013, quando il mercato era alle prese con il problema opposto: un surplus di metallo.

Come noto a tutti gli operatori del settore, il governo indonesiano ha posto un rigido divieto sulle esportazioni di minerale nel gennaio 2014, lasciando i grandi consumatori di nichel, come la Cina e il Giappone, alle prese con l’imprevisto problema di trovare nuove fonti di approvvigionamento.

Come previsto, l’uscita improvvisa di un gigante come l’Indonesia dal mercato, di cui rappresentava il 20% del totale, ha spinto i prezzi del metallo bruscamente verso l’alto.

Secondo Scotiabank, il mercato arriverà ad un deficit nel 2015, non appena la Cina avrà terminato le proprie scorte di metallo

Di conseguenza, la Cina ha spostato la sua attenzione verso le Filippine. Fino a dicembre 2013 la Cina ha importato soltanto mezzo milione di tonnellate di nichel dalle Filippine, mentre ha importato ben tre milioni di tonnellate dall’Indonesia.

La Cina, il più grande consumatore di nichel del mondo, ha necessariamente bisogno del minerale per il funzionamento di tutte le sue acciaierie.

Secondo la banca d’investimento Scotiabank, il mercato arriverà ad un deficit nel 2015, non appena la Cina avrà terminato tutte le proprie scorte di metallo.


Inoltre, il timore che anche le Filippine, prima o poi, possano chiudere il rubinetto delle forniture, ha spinto la Cina a cominciare preventivamente lo stoccaggio di metallo.

In questa situazione perlomeno allarmante, un report della National Australia Bank prevede prezzi del nichel costanti fino a quando le scorte mondiali non inizieranno a diminuire.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend