Metalli Preziosi

I 10 metalli più preziosi del mondo

Oro e argento, pur essendo assai popolari tra gli investitori, non sono i metalli più ricercati o costosi, come ben testimonia la graduatoria dei metalli più preziosi del mondo.

Quando si parla dei più preziosi metalli del mondo, il pensiero va ovviamente all’oro e all’argento. Infatti questi due metalli sono considerati lo standard ufficiale della ricchezza e per quasi tutta storia dell’uomo sono stati utilizzati anche come sistemi monetari.

Esistono però anche altri metalli, ancora più preziosi ma non utilizzati tradizionalmente come l’oro e l’argento. Metalli poco conosciuti ma il cui valore li rende beni di investimento di grande interesse e che vale sicuramente la pena conoscere.

La graduatoria dei 10 metalli più preziosi del mondo, redatta in base al loro valore storico, è la seguente:

1

lingotti di rodioRODIO. Questo metallo estremamente raro e prezioso è di colore argenteo ed è comunemente utilizzato per le sue proprietà riflettenti. Ha un punto di fusione molto alto e una straordinaria capacità di resistere alla corrosione.

2

platinoPLATINO. È quasi 15 volte più scarso dell’oro e, oltre ad essere un metallo impiegato in gioielleria, ha numerosi impieghi industriali. È un metallo noto per la sua malleabilità, resistenza alla corrosione e forte densità.

3

oroORO. È certamente il più popolare dei metalli preziosi come opzione di investimento. Al di là della sua quotazione puntuale, per la sua desiderabilità, durevolezza e malleabilità l’oro è il metallo prezioso per eccellenza. È uno dei metalli più antichi usato nelle monete, dagli antichi Romani nel 50 aC alla Cina di più di 3000 anni orsono. Storicamente, ha sempre mantenuto il suo valore, insensibile al crollo di governi, nazioni e persino di intere culture.

4

rutenioRUTENIO. Il rutenio appartiene al gruppo dei metalli del platino e perciò ne conserva molte delle caratteristiche: la durezza, la rarità e la capacità di resistere agli elementi esterni. Spesso viene aggiunto al platino o al palladio per ottenere una lega più dura e resistente, ma sempre preziosa.

5

iridioIRIDIO. Anche l’iridio, di colore bianco-argento, appartiene al gruppo dei metalli del platino ed ha un punto di fusione estremamente alto, essendo uno degli elementi più densi esistenti, oltre che più resistenti alla corrosione.

6

osmioOSMIO. Anche l’osmio è uno degli elementi più densi esistenti sulla Terra. Con un colore blu-argento, è molto duro, fragile e con un punto di fusione molto alto. Viene spesso utilizzato per indurire le leghe al platino.

7

palladioPALLADIO. Questo metallo bianco-grigiastro è molto ricercato per la sua rarità, duttilità, stabilità a temperature elevate e capacità di assorbire idrogeno a temperatura ambiente. Oltre ad essere usato in gioielleria per ottenere il cosiddetto oro bianco, è essenziale nella produzione delle marmitte catalitiche degli autoveicoli.

8

renioRENIO. Il renio è un sottoprodotto del molibdeno che, a sua volta, è un sottoprodotto del rame. Denso e con un altissimo punto di fusione viene impiegato per realizzare super-leghe ad alta resistenza alle temperature.

9

argentoARGENTO. Dopo l’oro, è il metallo prezioso per antonomasia, considerato una forma di valuta fin dalla sua scoperta. Ha un’ottima conducibilità elettrica e termica e, oltre che nella gioielleria, ha molti impieghi industriali (fotografia, circuiti elettronici, odontoiatria, batterie, etc.).

10

lingotti d'indioINDIO. L’indio è un metallo raro prodotta dalla lavorazione dello zinco, piombo, ferro e rame. Nella sua forma più pura, ha un colore bianco, estremamente lucido e malleabile.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

metallirari.com

il tuo LIKE sarà di grande aiuto!

smile red

Send this to a friend