La Russia ha riserve di gas per più di un secolo

C’è chi non ha gas a sufficienza (l’Unione Europea) e chi ne ha troppo (la Russia). Di certo, si tratta di uno squilibrio destinato a durare a lungo.

La Russia ha riserve di gas per più di un secolo

Che le riserve di gas naturale della Russia siano enormi non è un mistero, così come che le sue riserve siano le più grandi del mondo.

Oggi sappiamo però che dureranno almeno per un secolo, come ha dichiarato Alexey Miller, presidente del gigante del gas Gazprom. Alcuni dei giacimenti di gas che Gazprom sta sviluppando nella regione di Yamal hanno la possibilità di produrre fino al 2132.

Inoltre, le prospettive di distribuire gas attraverso i propri gasdotti sono decisamente allettanti.

UE senza gas. Russia con quantità enormi

In un momento nero per l’Unione Europea che soffre per mancanza di gas e per i prezzi altissimi, il futuro energetico visto dalla parte della Russia ha tutto un altro colore. La consapevolezza di nuotare letteralmente nel gas permette al paese di guardare al futuro vicino e lontano con grande tranquillità, esattamente l’opposto dell’Europa.

All’inizio di questo mese, il vice primo ministro russo Alexander Novak ha affermato che le sole risorse artiche offshore della Russia potrebbero durare decenni e persino secoli. Il potenziale della zona artica è enorme. Secondo l’agenzia di stampa russa TASS, parlando solo di risorse offshore, si tratta di 15 miliardi di tonnellate di petrolio e circa 100 trilioni di metri cubi di gas naturale. Basteranno per decenni, centinaia di anni se saranno necessarie e se sarà economicamente conveniente.

La partita che conta si gioca nell’Artico

Tutti gli sviluppi di progetti offshore nell’Artico da parte della Russia sono stati soggetti a sanzioni statunitensi che vietano la fornitura di servizi o tecnologia a sostegno dell’esplorazione o della produzione. Inoltre, va considerato che le risorse nell’Artico sono molto costose da sviluppare ma, nonostante ciò, il governo russo vuole incoraggiare lo sfruttamento offshore dell’Artico.

Per quanto riguarda invece l’altra risorsa energetica più importante, il petrolio, all’inizio di quest’anno, il ministro russo per le risorse naturali Alexander Kozlov ha dichiarato che, al ritmo attuale di produzione, le riserve di oro nero della Russia dureranno fino al 2080.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***