Il nichel non mancherà. La produzione mondiale crescerà del 3% all’anno

La produzione di nichel ha ripreso a crescere dopo la frenata della pandemia di coronavirus. Grazie soprattutto all’Indonesia, alle Filippine e al Brasile.

Il nichel non mancherà. La produzione mondiale crescerà del 3% all'anno

La produzione di nichel nel mondo è nettamente in crescita.

Nel 2021, secondo GlobalData e il suo “Global Nickel Mining to 2025“, dovrebbe crescere del 6,8 percento per raggiungere 2 milioni e 427 mila tonnellate. Nel 2020 la produzione era stata di 2 milioni e 272 mila tonnellate, penalizzata dai lockdown e dalle restrizioni a seguito della pandemia di Covid-19.

Nei prossimi anni il nichel sarà sempre di più indonesiano

Per quanto riguarda quest’anno sono soprattutto tre paesi a contribuire alla ripresa globale dell’output delle miniere di nichel. Si tratta dell’Indonesia (+16,3%), delle Filippine (+5,1%) e del Brasile (+24%). Al contrario, la produzione dovrebbe diminuire in Russia (-13,8%) e in Sudafrica (-15,8%).

In gran parte, l’aumento produttivo delle miniere di quest’anno è dovuto all’espansione dell’industria indonesiana del nichel, alla ripresa della produzione in varie miniere nelle Filippine e all’accelerazione della miniera di Santa Rita in Brasile, che era ferma dal 2015.

Una crescita del 3 percento all’anno

A livello globale, l’Indonesia e le Filippine si confermeranno come i maggiori paesi produttori di nichel, in compagnia della Russia, della Nuova Caledonia e dell’Australia. Questi cinque paesi rappresentano quasi i tre quarti del totale mondiale di nichel.

Ma nei prossimi anni come si muoverà la produzione mineraria di nichel? Sempre secondo le previsioni di GlobalData, crescerà ad un tasso di crescita annuale del 3 percento, per raggiungere 2 milioni e 730 mila tonnellate nel 2025. I protagonisti di questa crescita saranno l’Indonesia, la Russia, il Canada e le Filippine.

Di fatto, l’offerta di nichel nei prossimi anni non mancherà ma, ovviamente, per capire se sarà sufficiente a mantenere in equilibrio il mercato bisogna tenere conto anche della domanda che si prospetta in crescita ancora maggiore rispetto all’offerta. Ma questo è tutto un altro discorso…

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***