Il nichel non corre come gli altri metalli. Colpa del surplus…

I prezzi del nichel rimangono sostanzialmente stabili, recuperando solo leggermente dalle forti vendite dello scorso mese.

Il nichel non corre come gli altri metalli. Colpa del surplus...

C’era una volta un mercato del nichel che correva come un toro.

Poi (marzo 2021), il gruppo cinese Tsingshan ha detto che intendeva produrre materiale per batterie da metallina di nichel, facendo cadere un bastione del mercato dei veicoli elettrici (EV). In pratica, è venuta a cadere il divario tra il tipo di nichel utilizzato dall’industria dell’acciaio inossidabile e quello utilizzato per la produzione di batterie agli ioni di litio. La conseguenza è che l’offerta non sarà limitata come si pensava fino ad allora.

Domanda in ripresa, ma mercato in surplus

In ogni caso, la domanda di veicoli elettrici è qualcosa che riguarda soprattutto il futuro. Il presente è invece il consumo di acciaio inossidabile, che rimane il principale sbocco per il nichel, con una forte ripresa della produzione di acciaio inossidabile dalla seconda metà dell’anno scorso, in particolare in Cina.

Ma in questo contesto di ripresa della domanda, secondo l’International Nickel Study Group (INSG), il mercato registrerà quest’anno un significativo surplus. Alcuni sondaggi della Reuters suggeriscono che le aspettative sono per un surplus di 31.000 tonnellate per quest’anno e di 66.500 tonnellate per l’anno prossimo.

Ancora molte incertezze sul fronte dell’offerta

C’è anche da dire che rimane molta incertezza circa la produzione del principale paese fornitore di nichel, l’Indonesia. Dopo il crollo delle esportazioni di minerali in seguito ai divieti governativi all’inizio del 2020, il paese ha visto crescere le esportazioni di ferroleghe e ghisa nichelata (NPI). Nei primi due mesi di quest’anno la produzione mineraria indonesiana è cresciuta di un incredibile 53%. Questo minerale alimenterà le raffinerie nazionali per esportare ferroleghe e nichel raffinato.

Tutto ciò non poteva non lasciare dei segni sui prezzi del nichel che sono aumentati un po’ alla fine del mese scorso sulla scia dell’aumento dei prezzi dei metalli di base. Tuttavia, le elevate scorte di metallo al London Metal Exchange (LME) parlano chiaro: il nichel è in surplus.

Perciò gli analisti pensano che in questa situazione i prezzi del nichel non torneranno ai massimi di febbraio e non potranno certo competere con le ottime performance degli altri metalli di base.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***