Lavorare in Cina come insegnante di inglese

La Cina sta investendo molto sul suo sistema educativo e per gli stranieri con i titoli è possibile trovare lavoro come insegnanti di inglese.

La Cina è tra i pochissimi paesi al mondo che chiude il 2020 con la ricchezza nazionale in crescita, circa il 2%, nonostante la pandemia. Questo è uno dei motivi che spinge molti stranieri a cercare lavoro in Cina.

Indipendentemente dalle crisi o da eventi esterni negativi, il paese rappresenta davvero un’opportunità per molti giovani. Basta guardare all’andamento del PIL nel corso negli ultimi 20 anni per rendersi conto della ricchezza prodotta dai cinesi, a prescindere da quello che succede.

Un lavoro popolare tra gli stranieri: l’insegnante

Un vecchio proverbio cinese dice: “Se fai progetti per un anno, semina del grano. Se i tuoi progetti si estendono a 10 anni pianta un albero. Se essi sono di 100 anni, istruisci il popolo“. Ed è proprio quello che stanno facendo. Il settore dell’istruzione e della formazione è tra i settori sui quali la Cina sta investendo di più.

Perciò, uno dei lavori più intrapresi dagli stranieri in Cina è fare l’insegnante di lingua inglese. Ecco perché esiste il detto “se incontri uno straniero per strada puoi essere quasi sicuro che sia un insegnante”.

È un lavoro facile da trovare per gli stranieri e la Cina ricerca costantemente persone formate per migliorare il proprio sistema di insegnamento. Ci sono tantissimi istituti in cerca d’insegnanti di qualunque tipo, non solo di lingua inglese. Le giornate sono piene, le classi sono tante, la settimana è davvero intensa per cui non ci sono grandi problemi per un’eventuale collocazione.

Solitamente, la maggior parte degli stranieri insegna inglese a bambini che vanno dai 2 ai 6 anni, quindi all’asilo o nei cosiddetti “Training Centers”, centri specializzati nell’insegnamento della lingua inglese. In quest’ultimi gli stipendi, ma anche le aspettative da parte della scuola, sono più alte: agli insegnanti si richiede minimo una laurea universitaria, un certificato TEOFL ed esperienza di insegnamento.

Quanto si guadagna?

Gli stipendi variano da un minimo di 16.000 yuan (2.043 euro) a 35.000 yuan (4.470 euro) nelle città di prima linea come Shanghai. Una delle caratteristiche richieste che fanno alzare la retribuzione, oltre all’essere in possesso dei requisiti menzionati prima, è l’essere madrelingua.

Lavorare in un “Training Center”, offre alcuni vantaggi molto interessanti come il rimborso di un volo aereo all’anno di 10 mila yuan (una specie di rimborso per tornare a casa a salutare la famiglia e ritornare in Cina a lavorare) ed un assicurazione medica. D’altra parte però le ore di lavoro sono più intense rispetto a quelle di un asilo e le vacanze annuali non superano quasi mai i 10 giorni in totale.

Alla ricerca di un posto di lavoro da insegnante

Come trovare un lavoro da insegnante di inglese in Cina? Oltre a consultare siti online (ce ne sono moltissimi in lingua inglese e sono tutti validi), un modo molto efficace e veloce è quello di entrare a far parte di gruppi WeChat che offrono lavoro. In questo modo si avrà accesso a molti più annunci interessanti e si avrà un contatto diretto con un agente. L’unico problema è che per registrarsi su WeChat (l’app più utilizzata in Cina per comunicare e scambiarsi denaro) è necessaria la conferma di un utente già registrato sul social media cinese e per entrare in un gruppo di annunci di lavoro serve un invito.

Una volta trovato il lavoro bisognerà fare la richiesta per ottenere un visto di lavoro, senza il quale non è possibile lavorare legalmente in Cina. I requisiti base sono i seguenti:

  • 2 anni di esperienza certificata nel campo nel quale si vuole lavorare in Cina
  • una laurea almeno triennale
  • fedina penale pulita e buona salute

Questi sono i tre requisiti minimi indispensabili richiesti per ottenere un visto di lavoro, ai quali come abbiamo visto in precedenza si andrà ad aggiungere il Certificato TOEFL per coloro che vorranno insegnare inglese.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Mi sono trasferito in Cina nel 2015. Dopo aver studiato la lingua per due anni ho iniziato un percorso di studi universitari in cinese nel campo della Recitazione e delle Arti marziali. Nel frattempo condivido le mie avventure in questo paese su YouTube. Questo è il mio canale ALEXFABB.
*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***