Cobalto: TOP 10 mondiale dei paesi produttori

Il cobalto è sempre più al centro delle attenzioni degli investitori internazionali. Ecco i principali paesi produttori, secondo i dati più recenti.

I prezzi del cobalto sono scesi ma l’interesse per questo metallo, indispensabile per la produzione di batterie, continua a crescere.

Il motivo di tanto interesse è nelle aspettative di crescita del mercato dei veicoli elettrici. Le batterie agli ioni di litio che alimentano le auto elettriche richiedono litio, grafite e cobalto, motivo per il quale la domanda di questi metalli dovrebbe continuare a crescere con il passaggio alla mobilità elettrica.

Perciò, è interessante conoscere la dislocazione geografica della produzione globale (140.000 tonnellate in tutto il mondo) di un metallo che sarà sempre più importante. Secondo gli ultimi dati dello US Geological Survey (USGS), riferiti al 2019, i 10 paesi che producono più cobalto nel mondo sono quelli che seguono.

1

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (produzione mineraria: 100.000 tonnellate)

La Repubblica Democratica del Congo (RDC) è di gran lunga il maggiore produttore mondiale di cobalto, con circa il 60% della produzione mondiale. L’estrazione del cobalto in questo paese è collegata a violazioni dei diritti umani, compreso il lavoro minorile. Per questo motivo, nel 2017, Apple ha temporaneamente sospeso l’acquisto di metallo dalla RDC. Nel paese opera Glencore nelle miniere di Katanga e di Mutanda.

2

RUSSIA (produzione mineraria: 6.100 tonnellate)

La produzione russa, nel 2019, è rimasta invariata rispetto all’anno precedente. Dal momento che esistono diffusi timori che le forniture di cobalto dalla Repubblica Democratica del Congo possano interrompersi e che le case automobilistiche vorrebbero che l’Europa producesse un numero maggiore di batterie per veicoli elettrici, la produzione di cobalto russa potrebbe beneficiarne. La più grande azienda mineraria della Russia è Nornickel.

3

AUSTRALIA (produzione mineraria: 5.100 tonnellate)

Come in molti altri paesi di questa classifica, il cobalto prodotto in Australia è un sottoprodotto dell’estrazione di rame e di nichel. Le miniere di nichel del paese si trovano principalmente attorno alle regioni di Kalgoorlie e Leonora.

4

FILIPPINE (produzione mineraria: 4.600 tonnellate)

Il paese asiatico, oltre ad essere il quarto produttore di cobalto, è anche uno dei maggiori produttori di nichel. Il settore minerario delle Filippine sta attraversando un periodo critico poiché il presidente Rodrigo Duterte e il ministro dell’ambiente Roy Cimatu vogliono chiudere tutte le miniere del paese. Il motivo? Ritengono che il danno ambientale superi di gran lunga qualsiasi beneficio per l’economia.

5

CUBA (produzione mineraria: 3.500 tonnellate)

La produzione cubana di cobalto è concentrata nella regione di Moa, dove opera una joint venture tra la società canadese Sherritt International e la General Nickel Company di Cuba.

6

MADAGASCAR (produzione mineraria: 3.300 tonnellate)

La produzione di cobalto del Madagascar è rimasta la stessa dal 2018 al 2019. La miniera più importante di nichel-cobalto è Ambatovy, a circa 80 chilometri a est di Antananarivo.

7

PAPUA NUOVA GUINEA (produzione mineraria: 3.100 tonnellate)

Il piccolo paese al largo delle coste dell’Australia è nella Top 10 dei produttori di cobalto mondiali per il secondo anno consecutivo. La miniera di nichel di Ramu, vicino a Madang, è la più importante del paese. Si tratta di una joint venture tra la società privata MCC Ramu NiCo, Highlands Pacific e il governo della Papua Nuova Guinea.

8

CANADA (produzione mineraria: 3.000 tonnellate)

Il cobalto canadese proviene principalmente da grandi miniere di nichel e rame che producono cobalto come sottoprodotto. Alcune di queste sono Kidds Creek, Sudbury e Raglan.

9

SUDAFRICA (produzione mineraria: 2.400 tonnellate)

La produzione di cobalto in Sudafrica è aumentata di 100 tonnellate tra il 2018 e il 2019. Una delle miniere principali è Nkomati, una joint venture tra la russa Nornickel e la African Rainbow Minerals.

10

MAROCCO (produzione mineraria: 2.100 tonnellate)

Il cobalto proveniente dalle miniere marocchine ha attirato l’attenzione della BMW che vuole acquistare il metallo direttamente dalle miniere in Australia e Marocco per garantirsi forniture di materie prime da paesi stabili e che non abbiamo condotte eticamente discutibili.

Produzione mondiale di cobalto (tonnellate), anno 2019 – metallirari.com

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.