Sorpresa… i prezzi del cobalto scendono!

Scarsa offerta e alta domanda hanno continuato a spingere in alto i prezzi del cobalto. Ma, da qualche mese, c’è stato un brusco arresto.

Negli ultimi anni, se c’è un metallo i cui prezzi sono sempre troppo alti, quello è il cobalto.

I motivi sono numerosi, ma tutti riconducibili alla scarsità dell’offerta, accentuata dal fatto che la maggior parte del cobalto del mondo proviene dalla Repubblica Democratica del Congo, un paese tormentato dall’instabilità politica, dalle violenza e da pratiche estrattive immorali e senza il rispetto dei più elementari diritti umani.

Addio ai massimi storici

Ciò detto, molti sono rimasti a bocca aperta quando hanno saputo che, recentemente, i prezzi del cobalto hanno abbandonato i massimi storici. In altre parole, sono scesi.

Secondo Bloomberg, da aprile, il solfato di cobalto è diminuito di oltre il 20%. Una buona notizia per chi vuole entrare sul mercato che, come noto, è un modo per cavalcare il boom della domanda di veicoli elettrici (EV).

Tuttavia, i presupposti che hanno spinto verso l’alto questo mercato non sono cambiati. La Cina continua nel suo sforzo di combattere l’inquinamento in tutto il paese, con la chiusura degli impianti non a norma. Inoltre, la domanda di veicoli elettrici continua a crescere e il gigante asiatico si conferma acquirente di oltre la metà delle vendite globali di EV.

Quando ci si mette la troppa speculazione…

Nonostante la discesa del prezzo negli ultimi mesi, il cobalto rimane un tema caldo sul mercato internazionale. Lo testimonia anche il fatto che, come riferito da Reuters, la multinazionale Vale ha venduto a due società canadesi il 75% della produzione di cobalto della miniera di Voisey’s Bay, nella provincia di Terranova e Labrador, in Canada. Una transazione da oltre 690 milioni di dollari, con consegne di metallo che partiranno dal 1° gennaio 2021.

Ma, tornando ai prezzi del cobalto, la sorpresa della discesa, per quanto inaspettata, è forse la conseguenza dell’eccesso di speculazione che si è riversata su questo mercato, attratta da facili profitti. Infatti, molti sono stati attratti dai forti e solidi fondamentali del metallo, che permangono tali,  ma che in un ottica speculativa di breve termine possono portare anche spiacevoli sorprese.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.