Mercati

Rame: nel pessimismo generale qualcuno prevede un rimbalzo

Per Commerzbank il peggio è già passato e le preoccupazioni dei pessimisti sono eccessive. Ecco come sarà il mercato del rame nei prossimi mesi…

Il calo dei prezzi del rame e l’aumento delle scorte presso le principali borse del mondo, inaspettatamente, porteranno ad un rimbalzo delle quotazioni del metallo rosso.

Un rapporto della Commerzbank appena pubblicato avverte che il mercato del rame non è in eccesso di offerta come molti credono.

I prezzi del metallo rosso sono scesi ai minimi da cinque anni a questa parte, molto vicini ai 5.500 dollari a tonnellata, trainati dalle preoccupazioni per il rallentamento economico della Cina, l’aumento delle scorte e la pressione da parte dei grossi investitori finanziari, che si stanno muovendo in un’ottica molto speculativa.

Lo scorso scorso anno le scorte di metallo dello Shanghai Futures Exchange sono aumentate del 55%, a 137.000 tonnellate, mentre le scorte del London Metal Exchange (LME) sono aumentate di oltre il 70%, raggiungendo le 285.000 tonnellate.

Il rame sta affrontando il vento contrario degli investitori finanziari che hanno scommesso sulla caduta dei prezzi

Non ci sono molti dubbi sul fatto che il rame stia affrontando il vento contrario degli investitori finanziari che hanno scommesso sulla caduta dei prezzi, come testimoniano il numero delle posizioni rialziste al London Metal Exchange, che hanno toccato il livello più basso dallo scorso luglio.

Tuttavia, Commerzbank ritiene che la situazione non è così terribile come può sembrare.


Il rame è già in ipervenduto e sta scontando tutti i rischi possibili. Appena gli investitori finanziari speculativi si saranno riempiti la pancia, le quotazioni del rame avranno un significativo aumento. Inoltre in Cile, il più grande produttore di rame del mondo, i nuovi negoziati salariali dei minatori potrebbero portare ad uno sciopero, mentre Codelco e Freeport-McMoRan hanno tagliato i loro investimenti a causa di prezzi troppo bassi del metallo rosso.

Per Commerzbank il pessimismo che pervade il mercato in questo periodo è esagerato e prevede che i prezzi del rame raggiungeranno i 6.500 dollari a tonnellata per la fine del 2015.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend