Metalli Preziosi

Le truffe più comuni nel mercato dell’oro fisico

Il mercato dell’oro fisico è inquinato da alcuni operatori disonesti: ecco alcuni suggerimenti per non cadere in trappola.

Il mercato dell’oro, soprattutto negli ultimi anni, è affollato da un grande numero di operatori, non tutti in grado di offrire professionalità e competenza, alcuni addirittura orientati esclusivamente alla truffa.

In quest’ultimo caso, quale è il segnale che deve indurre ala prudenza? La promessa di un investimento sicuro e altamente redditizio con un rendimento garantito, è un segnale che deve innescare qualche sospetto. A causa delle fluttuazioni delle quotazioni dell’oro, qualsiasi investimento in metalli preziosi è infatti spesso ad altissimo rischio e la certezza di una remunerazione sicura non può assicurala nessuno.

Vediamo alcune delle truffe più diffuse sul mercato dell’oro fisico.

LE MONETE NUOVE DI ZECCA

Le monete d’oro più preziose sono quelle nuove, mai state utilizzate. Questa caratteristica consente a operatori disonesti di vendere monete d’oro nuove, prodotte da qualche artigiano, a prezzi molto alti rispetto a quelli correnti del metallo giallo. Chi acquista monete, dovrebbe far esaminare l’acquisto da un terzo independente che ne certifichei il valore. Qualsiasi operatore professionale, proponendovi la vendita, incoraggerà una perizia da parte di terzi.

LE ASPETTATIVE IRRAGIONEVOLI

I truffatori sono addestrati per essere il più convincenti possibili, ma non sempre ci riescono. Un classico esempio di un comportamento del genere è il Salomon Brothers Index, che viene preso a riferimento da commercianti disonesti con l’obbiettivo di vendere al cliente monete al prezzo indicato dall’indice. Questo indice, pubblicato annualmente, è calcolato su un insieme di 20 monete rarissime e non è assolutamente rappresentativo del valore delle monete d’oro in generale.

È facile non cadere in tentativi di truffe, mantenendo delle aspettative ragionevoli sull’acquisto in oro e in qualsiasi altro metallo. Questo atteggiamento rende meno vulnerabile il cliente verso le offerte di qualche commerciante disonesto. È molto meglio affidarsi alle proprie conoscenze del mercato dei metalli preziosi, piuttosto che affidarsi a mirabolanti promesse di facili e rapidi guadagni.

VENDITORE CON DEPOSITO SENZA “DIRITTO DI VISITA”

Molte persone che scelgono di investire nei metalli preziosi temono il rischio di custodire valori presso la propria abitazione, per evitare il rischio di furti. Inoltre, esistono alcuni vantaggi significativi nel depositare l’oro in magazzini off-shore. Da queste considerazioni si sono sviluppate alcune truffe da parte di operatori che offrono la custodia dell’oro per conto del cliente, spesso senza alcun costo di custodia. Purtroppo per l’acquirente, nel caso di una truffa, l’oro non esiste e non è mai esistito.


Quando si acquista oro e lo si affida alla custodia del fornitore, è bene assicurarsi che sia possibile visitare il proprio metallo e che l’azienda venditrice tratti oro fisico e non certificati senza un sottostante fisico.

L’ORO CONFEZIONATO

Spesso articoli e monete d’oro sono confezionati in supporti ornamentali che impediscono all’acquirente di esaminare l’oro da vicino. Una tecnica utilizzata da molti truffatori è di presentare il metallo ricoperto da uno strato di plastica, che fa sembrare il metallo più puro e brillante, come fosse oro. È consigliabile evitare l’acquisto di oro con inutili imballaggi.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend