Economia

Dai rottami d’oro al Web: la storia di Kitco

La storia di Kitco, leader nel commercio d’oro internazionale e nell’informazione sui metalli preziosi, inizia grazie ad uno studente canadese squattrinato ma ambizioso.

Per tutti gli investitori, soprattutto quelli in metalli preziosi, Kitco è un nome che suona familiare.

Con un sito web per le quotazioni dei metalli e un team di giornalisti, oltre ad una divisione di vendita dei metalli, Kitco è un nome onnipresente nel settore.

Le origini di questa società sono però sorprendenti, dal momento che tutto è partito da uno studente universitario che ha preso in prestito 700 dollari.

La storia di Kitco inizia nel 1970 in Canada, quando il suo proprietario e fondatore Bart Kitner (nella foto), allora studente alla McGill University, cominciò ad acquistare rottami d’oro, raffinandoli e vendendoli sul mercato come metallo nuovo.

In un’intervista rilasciata nel 2011 Kitner dice “Mio padre lavorava nel settore della gioielleria e perciò conoscevo che cosa era il commercio di oro. Così ebbi l’idea di andare nei negozi di gioielli a comprare rottami d’oro, per poi portarli in raffineria e rivenderli sul mercato.

Kitco è tra i più grandi rivenditori di lingotti di metalli preziosi per investimento del mondo

Dopo la laurea, Kitner trasforma il suo lavoro part-time in una carriera a tempo pieno e inizia a gestire l’impresa nella sua abitazione. Ma il successo arriva grazie all’interesse di Kitner per i computer e per il web.

Il sito  è stata solo una scusa per avere qualcosa di divertente da fare con i computer“, ha detto Kitner. All’inizio Kitner usava dei BBS (Bulletin Board System, erano forum primitivi) per condividere i prezzi dei metalli ma, quando internet prende piede, costruisce un sito web molto semplice, con oro, argento, platino e palladio e il loro prezzo. Era il 1995.

Ben presto il sito Kitco diventa anche un aggregatore di notizie e analisi di mercato, fino a quando non comincia a generare notizie proprie. Ad oggi Kitco News è riconosciuta come una fonte attendibile di notizie sui mercati dei metalli preziosi e di base, allo stesso livello di Reuters, Bloomberg, Forbes e Associated Press.

Lungo la sua strada,  Kitco ha trovato qualche ostacolo. Infatti la società è stata coinvolta in un contenzioso fiscale per una supposta frode collegata alla lavorazione dell’oro (“Kitco indagata per frode fiscale sull’oro“). L’azienda si è sempre dichiarata innocente fino al punto da presentare una querela contro il fisco canadese, con una richiesta di 122 milioni di dollari per i danni subiti.


Kitco, dai suoi uffici di Montreal, rimane tra i più grandi rivenditori di lingotti di metalli preziosi per investimento del mondo. Domina il mercato del Nord America ma ha una vasta clientela anche in Europa e ad Hong Kong.

Per tutto il settore dei metalli preziosi e dei metalli di base, Kitco News rimane una fonte affidabile di informazioni molto popolare sul mercato internazionale che, attraverso il suo sito web, attira quasi 1 milione di visitatori ogni giorno.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend