Uranio, un metallo sconosciuto ai più. Dove e come sono fatti i depositi

Qualche importante informazione sull’uranio, un metallo che la maggior parte delle persone non conosce. Cominciamo con i depositi di uranio…

Al contrario di quanto si possa pensare, l’uranio è uno degli elementi più comuni sulla crosta terrestre. Assai più comune dell’argento (40 volte) e dell’oro (500 volte), tanto per fare degli esempi.

Nonostante la maggior parte delle persone considerino questo metallo come un pericolo da evitare, vale certamente la pena conoscerlo meglio, quanto meno per non cadere in stupidi pregiudizi.

Siamo circondati da uranio

L’uranio è così abbondante che può essere trovato quasi ovunque, nel terreno, nei fiumi, negli oceani e nelle rocce. Al contrario, è difficile trovare dove ce ne sia in concentrazioni sufficienti da formare un giacimento economicamente sfruttabile. Per quanto conosciamo, le zone più ricche di questo minerale a livello globale si trovano in Kazakistan, Canada, Australia e Sud Africa.

Il minerale viene estratto in diversi modi, a seconda delle condizioni geologiche. L’estrazione può avvenire a cielo aperto, sotterranea, per lisciviazione in situ o da pozzi. Una volta estratto, viene frantumato e trasformato in polvere, quindi lisciviato con un acido o con alcali. Il percolato che si ottiene è sottoposto a tutta una serie di processi che lo trasformano in una miscela arricchita, chiamata yellowcake, che contiene almeno il 75% di ossido di uranio. Dopodiché viene calcinato, macinato e raffinato.

Una grande varietà di depositi

I depositi di uranio sono generalmente classificati in base alla roccia ospite, alla loro struttura e alla mineralogia del deposito stesso. In genere viene utilizzato lo schema di classificazione della Atomic Energy Agency, che suddividere i depositi di uranio in 14 categorie in base alla loro importanza economica.

1

Non conforme

2

Di arenaria

3

Di Ciottoli di quarzo

4

Venoso

5

Di breccia

6

Intrusivo

7

Di fosforite

8

Di tubi di breccia collassati

9

Vulcanico

10

Superficiale (calcreti)

11

Di metasomatite

12

Metamorfico

13

Di lignite

14

Di scisto nero

I depositi non conformi possono essere tra i depositi più grandi e ricchi della Terra. Rispetto ad altri depositi di uranio, i non conformi tendono a contenere minerale di grado più elevato. L’area più significativa per questo tipo di deposito è attualmente il Bacino Athabasca (Canada).

Per importanza seguono i depositi di arenaria, che si trovano all’interno di arenarie situate in un ambiente sedimentario marino fluviale continentale o marginale. I depositi di arenaria costituiscono circa il 18 percento delle risorse mondiali di uranio e sono comunemente classificati come di grado medio-basso. Ne esistono anche in Europa Centrale, oltre che negli Stati Uniti e nel Kazakistan.

Infine una curiosità. La prima produzione industriale di uranio della storia è stata realizzata da un deposito venoso nella Repubblica Ceca. Marie e Pierre Curie utilizzarono proprio gli sterili di questa miniera per scoprire il polonio e il radio.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***