Offshore

L’ultimo paradiso fiscale in Europa: il Liechtenstein

Non sono rimasti molti luoghi in Europa dove la privacy è al sicuro. Il Liechtenstein assicura un segreto bancario assoluto per i propri clienti, oltre a condizioni fiscali tipiche dei paradisi offshore.

Negli ultimi anni il Liechtenstein si è sforzato di cambiare l’immagine di un paese con un assoluto segreto bancario, attraente per nascondere denaro di provenienza illecita o per nascondere redditi legittimi agli uffici delle imposte. 

Questo principato dell’Europa Centrale, con il più basso livello di tassazione, è stato recentemente sotto i riflettori dei mass-media per il caso di Ingvar Kamprad, fondatore dell’Ikea, che ha stabilito nel paese la sede della propria fondazione di 15,6 miliardi di dollari. Ma anche Noshir Gowadia, condannato per spionaggio negli Stati Uniti, ha nascosto nel paese una parte dei suoi guadagni, provenienti dalla Cina, in un ente benefico in Liechtenstein.

A chi accusa le banche del Liechtenstein di essere completamente piena di denaro sporco e non dichiarato, un funzionario bancario interpellato sull’argomento ha dichiarato: “Basta leggere il libro di Nicholas Shaxson, Treasure Islands, pubblicato nel 2011 e contenente un’approfondita analisi sui paradisi fiscali mondiali, per capire che paesi come Stati Uniti, Inghilterra ed Irlanda sono i paradisi fiscali più importanti al mondo. Aprire un conto corrente in una banca statunitense che offre servizi offshore richiede meno di mezzora, cosa impossibile in Liechtenstein, dove preferiamo conoscere il nostro cliente prima di aprirgli un conto corrente”.

La procedura per l’apertura di un conto corrente richiede qualche giorno ed è molto semplice

Certamente il Liechtenstein è il paese in Europa il cui sistema bancario protegge la privacy dei propri clienti senza compromessi, specialmente verso i governi europei con le maggiori imposte. Inoltre non conosce tasse sulle rendite da capitale (capital gain). Con una popolazione di 35.000 e una superficie di 62 chilometri quadrati, è il paese dove è facile trovare una calorosa accoglienza se avete intenzione di depositare somme di denaro, soprattutto se considerevoli.

La procedura per l’apertura di un conto corrente richiede qualche giorno ed è molto semplice poichè è possibile effettuarla anche per telefono o per email. Altrimenti si può effettuare direttamente nella banca prescelta in Liechtenstein o negli uffici situati in Svizzera (quasi tutti gli istituti hanno uffici in territorio elvetico). La gestione del conto può essere effettuata da qualsiasi parte del mondo, grazie ai migliori sistemi di e-banking.


La somma minima per aprire un conto, variabile da istituto a istituto, è comunque bassa, in alcuni casi inferiore ai 1.000 franchi svizzeri. Le commissioni e i costi di gestione sono in linea, in alcuni casi anche inferiori, con quelli degli istituti bancari svizzeri. Ad oggi è difficile pensare a valide alternative in Europa, soprattutto se l’obbiettivo del conto corrente è quello di proteggere la privacy.

Ecco la lista delle principali banche operanti in Liechtenstein:

  • Bank Alpinum AG
  • Bank Frick & Co. AG
  • Bank Vontobel (Liechtenstein) AG
  • Banque Pasche (Liechtenstein) SA
  • Centrum Bank AG
  • EFG Bank von Ernst AG
  • Kaiser Partner Privatbank AG
  • Lamda Privatbank AG
  • LGT Bank in Liechtenstein AG
  • Liechtensteinische Landesbank AG
  • Neue Bank AG
  • Raiffeisen Privatbank Liechtenstein AG
  • Valartis Bank (Liechtenstein) AG
  • Verwaltungs- und Privat-Bank AG
  • Volksbank AG

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

9 Commenti

  1. “Gli ultimi saranno i primi”…Senza considerare la soppressione delle imposte dirette nel Principato di Monaco nel1869 (e Carlo III non stava creando agevolazioni per i non residenti), mi pare che il Liechtenstein sia anche il primo dei pf europei.

  2. Chi mi può dare una dritta.
    Vorrei investirere circa 200.000 – 300.000€ come persona fisica.
    Ho pensato per un deposito in banca all’estero ovviamente con cedola da spendere in Italia tramite carta di credito estera, per goderne i frutti man mano e non fra 5 0 10 anni.
    In Italia le tasse, le commissioni ecc. continuano ad aumentare per rimpinguare le casse della stato Italiano per il continuo sperpero e mal governo sulla pelle anche dei risparmiatori e invece i tassi di interesse netti continuano ad abbassarsi.
    Qual’è la migliore soluzione Liechtenstein, Panama..
    Grazie.

    1. Basta semplicemente trasferire il denaro a Panama. Avrà come beneficio :
      – Valuta in Dollaro od Euro a sua scelta
      – interessi del 2,75 % annuali pagati mensilmente
      – interessi superiori al 3,5% in Private Banking
      – protezione asset da qualsiasi creditore
      – Carta di Credito Black Mastercard
      Lei dovrà solo dichiarare il conto nel quadro RW
      Mi contatti a spectra@protonmail.ch per una consulenza gratuita appropriata.

    2. Buongiorno Marco.
      Ci sono delle opportunità interessanti e molto redditizie.
      Se c’è ancora la necessità di investire, abbiamo le condizioni ideali.
      Buona giornata

  3. San Marino? E’ un po’ difficile entrare se non sei un medico (da loro mancano, chi può ci faccia un pensierino) però…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

metallirari.com

il tuo LIKE sarà di grande aiuto!

smile red

VUOI APRIRE UN CONTO CORRENTE ALL’ESTERO?

gli ultimi paradisi fiscali

Una guida per l’investitore offshore: conti correnti, banche, società, residenze, cittadinanze e passaporti, le migliori giurisdizioni, gli errori più comuni, …

“GLI ULTIMI PARADISI FISCALI”

Send this to a friend