Dove scommette il grande capitale… un affare da 30 trilioni di dollari!

Nel mondo post-coronavirus la sostenibilità è un grosso business per i grandi investitori, sempre alla ricerca di nuove opportunità.

Ci sono nomi di grande peso tra gli investitori che hanno scelto di scommettere sul nuovo trend da 30 trilioni di dollari (bilioni per noi europei). Si tratta di gente del calibro di Warren Buffett e di Jeff Bezos, oltre che del fondo d’investimento più grande del mondo, Blackrock.

Ebbene sì, i grandi soldi si stanno spostando verso quelle aziende che hanno capito come contenere i rischi legati alla sostenibilità e alle crisi climatiche, generando comunque profitti.

Gli investimenti sostenibili hanno reso di più

Merito della nuova pandemia di COVID-19, che ha messo in luce i punti deboli del sistema. Ecco perché gli investimenti sostenibili hanno ampiamente sovraperformato quelli convenzionali nel primo trimestre di quest’anno.

Sostenibilità è adesso la nuova parola d’ordine. Il grande capitale si è convinto che i soldi si fanno nelle attività sostenibili. Non solo è diventata determinante la risposta alla pandemia di un’azienda, ma anche la risposta a ogni possibile crisi che il futuro potrebbe avere in serbo, dal cambiamento climatico ad un’altra pandemia.

Tra il 2016 e il 2109, i fondi d’investimento sostenibili sono cresciuti del 34%. Da allora, l’ondata verde ha continuato ad accelerare, rendendo chiaro che sempre più aziende sopravviveranno e prospereranno solo se opereranno con l’approvazione da parte del pubblico.

Monetizzare la sostenibilità

Sotto la crescente pressione degli investitori, un numero crescente di aziende sta iniziando a capire come rendere redditizia la sostenibilità. Al contrario di quanto si è sempre pensato, la mancanza di sostenibilità non è un buon affare.

Naturalmente, le aziende che sono ancora fuori da questo circolo si domandano come monetizzare la sostenibilità. In questo caso, la migliore risposta non è a parole, ma nei fatti e negli esempi di chi ha fatto della sostenibilità il proprio business. Microsoft, Facebook e Google sono soltanto i nomi più noti. Ma anche NextEra Energy (principale produttore mondiale di energia solare ed eolica) o Facedrive (una specie di Uber a emissioni zero), solo per fare degli esempi.

Perfino le multinazionali del petrolio non riescono a sfuggire alla pressione degli investitori per un salto nel verde. La Total, per esempio, si è impegnata a lavorare per tutti gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite.

Il grande trend in atto della sostenibilità è un’opportuna così grande per gli investitori che, difficilmente, se ne riproporranno altre della stessa importanza nel corso di questo secolo. Tutto ciò senza nulla avere a che fare con la politica, verde o di sinistra o di desta che sia. Soltanto una questione di maledetto e sporco denaro!

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.