Un altro bollettino di guerra per l’acciaio: -13% la produzione globale

Anche gli ultimi dati disponibili circa la produzione mondiale di acciaio grezzo (aprile) confermano la gravità della crisi, sia a livello locale che globale.

Per avere un’idea più chiara su quale sia l’entità della crisi che ha colpito l’economia globale, basta seguire cosa sta accadendo nel settore dell’acciaio.

A marzo i numeri sono stati drammatici, ma ad aprile non sono stati da meno. La produzione mondiale di acciaio grezzo è diminuita del 13% rispetto ad aprile 2019.

Secondo la World Steel Association, la produzione mondiale di acciaio ha totalizzato 137,1 milioni di tonnellate in aprile.

In Italia -30,7 percento

In Europa la produzione ha raggiunto circa 10,7 milioni di tonnellate in aprile, segnando un calo del 22,9% su base annua. Ma in Italia è andata ancora peggio, con una diminuzione del -30,7% (1.350 milioni di tonnellate).

Stessa sorte per gli Stati Uniti, che hanno prodotto 5 milioni di tonnellate. Il calo americano è stato del 32,5% rispetto ad aprile 2019.

In Cina invece la produzione ha registrato un leggero aumento dello 0,2% su base annua (85 milioni di tonnellate). Un aumento che arriva dopo che il paese aveva avuto un calo dell’1,7% su base annua a marzo.

Dall’India al Brasile, dalla Russia al Giappone… un bollettino di guerra!

Tuttavia, nelle altre principali nazioni asiatiche produttrici di acciaio si è assistito ad una diminuzione significativa. L’India ha prodotto 3,1 milioni di tonnellate di acciaio grezzo, segnando un calo del 65,2% su base annua. La produzione in Giappone è precipitata del 23,5% su base annua a 6,6 milioni di tonnellate.

In Russia (più esattamente nel Commonwealth of Independent States) il calo è stato del 22,6% su base annua (6,6 tonnellate prodotte ad aprile). La produzione in Ucraina è scesa del 30,9% su base annua a 1,4 milioni di tonnellate.

Dall’altra parte dell’oceano, in Brasile, il brusco aumento dei casi confermati di coronavirus (attualmente oltre i 550.000, secondo i dati della Johns Hopkins University), la produzione di acciaio grezzo in aprile è stata di 1,8 milioni di tonnellate, con un calo del 39,0% su base annua.

Infine, a completamento della panoramica dei più importanti produttori mondiali di acciaio, la Turchia ha prodotto 2,2 milioni di tonnellate ad aprile, in calo del 26,3% rispetto alla produzione di aprile 2019.

Adesso, possiamo aspettare con una certa ansia i dati del mese di maggio…

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.