Oro vicino ai massimi di 6 anni grazie alla FED

L’oro è vicino ai massimi di sei anni e, adesso, gli osservatori di mercato discutono se il metallo riuscirà ad arrivare a 1.500 dollari all’oncia.

Oro vicino ai massimi di 6 anni grazie alla FED

L’oro si avvicinava ai massimi di sei anni giovedì dopo l’annuncio della Federal Reserve americana (FED) che i tassi di interesse rimarranno invariati.

Inoltre, il metallo giallo ha messo a segno un aumento di oltre il 3% sulle voci di un taglio dei tassi d’interesse il prossimo mese. Un’eventualità che, secondo gli osservatori del mercato, potrebbe portare i prezzi ben oltre i 1.400 dollari all’oncia.

Società aurifere pronte a correre

C’è chi prevede, nel giro di qualche settimana o nei prossimi mesi, il superamento dei 1.400 dollari e un rally di tutti i titoli azionari delle società aurifere.

Da quello che sta succedendo, c’è da aspettarsi una seconda metà dell’anno davvero interessante per l’oro e per il mercato dei metalli preziosi. Come noto, gli investitori corrono verso l’oro nei periodi in cui i tassi di interesse sono inferiori, dal momento che bassi tassi riducono il costo di detenere metallo giallo. In altre parole, il fatto che l’oro non maturi interessi è meno importante nei momenti in cui i tassi sono già bassi.

La salita dei prezzi dell’oro ha avuto un impatto anche sui fondi d’investimento in oro, con afflussi di denaro in crescita. Inoltre, le banche centrali continuano ad acquistare il metallo giallo, mentre sempre più paesi diversificano le proprie attività alla larga dal dollaro americano.

Oro a 1.500 dollari?

Secondo gli analisti, l’umore rialzista del mercato indica che si sarà un consolidamento a breve termine ma, nel lungo termine, la salita continuerà. Anche l’anno prossimo la domanda di un bene rifugio come l’oro sarà sostenuta.

Per Citigroup sembra ragionevole attendersi che le quotazioni possano arrivare a 1.500 dollari. Più pessimisti gli analisti intervistati da FocusEconomics, che prevedono una media di 1.336 dollari per il quarto trimestre di quest’anno.

Oggi, 21 giugno, il metallo giallo è scambiato a 1.395 dollari, ormai molto vicino ai 1.400 dollari.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend