Tecnologia e Scienza

Pannelli solari di grafene per produrre energia dalla pioggia

I ricercatori della Ocean University of China stanno sviluppando pannelli solari di grafene che riescono a generare energia anche quando piove.

Anche se i pannelli solari hanno fatto enormi progressi come fonte affidabile di energia rinnovabile, c’è ancora molta strada da fare, soprattutto in termini di efficienza delle celle fotovoltaiche.

In altre parole, l’energia prodotta di notte o durante una giornata di tempo inclemente è ancora del tutto insoddisfacente. Tuttavia, una soluzione che arriva dalla Cina potrebbe essere quella di produrre energia dalle gocce di pioggia.

La chiave di successo di una soluzione così inaspettata è il grafene, il cosiddetto materiale delle meraviglie.

Un team della Ocean University of China, a Qingdao, pensa che poiché le gocce di pioggia non sono costituite da acqua pura, ma contengono vari sali (sodio, calcio, ammonio) che si scindono in ioni positivi e negativi, sia possibile sfruttare l’energia tramite una semplice reazione chimica. Utilizzando fogli di grafene per separare gli ioni caricati positivamente sarà possibile generare elettricità.

Una cella solare per tutte le stagioni ha prodotto energia sia dal sole che dalla pioggia

I primi test effettuati in laboratorio hanno dato risultati incoraggianti. I ricercatori sono stati in grado di generare centinaia di microvolt, ottenendo un’efficienza di conversione del 6,53% con pannelli solari economici e personalizzati, ricoperti da uno strato trasparente di ossido di indio e stagno. Una cella solare per tutte le stagioni che ha prodotto energia sia dal sole che dalla pioggia.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Angewandte Chemie, è ancora nelle fasi iniziali e c’è ancora molto lavoro da fare, ma i ricercatori sperano che le loro scoperte possano precorrere una nuova generazione di pannelli solari, contribuendo alla diffusione delle energie rinnovabili.


Non è la prima volta che il grafene viene impiegato nelle tecnologie solari. Nel Regno Unito gli scienziati stanno lavorando su un materiale innovativo a base di grafene in grado di assorbire il calore e la luce dell’ambiente circostante, in modo da produrre energia anche all’interno di ambienti chiusi.

Tutto fa pensare che le celle fotovoltaiche del futuro funzioneranno in qualsiasi condizione, compresa quella di una grigia giornata senza sole.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend