Mercati

La Cina è diventato il maggior consumatore di oro mondiale

La Cina supera l’India come più grande consumatore al mondo di oro. Lo riferisce la Deutsche Bank, che afferma anche che la strategia a lungo termine della Cina è di predominare il commercio e la finanza mondiale, ma anche di predominare nel mercato del mercato giallo. Secondo la banca tedesca la Cina diventerà la più grande economia del mondo dopo il 2050 e il Renminbi, la moneta cinese, potrebbe diventare la valuta di riserva per tutto il mondo, sfidando il predominio del dollaro. Per raggiungere questo obbiettivo deve legittimare la propria valuta con riserve d’oro che possano rivaleggiare con quelle degli Stati Uniti.

Secondo il World Gold Council, la domanda cinese di oro è pari a 417 tonnellate per la prima metà di quest’anno, superando l’India con 383,2 tonnellate.

L’economia cinese è molto più grande di quella indiana e la domanda, soprattutto nel settore degli investimenti e della gioielleria, è in forte crescita. La produzione interna non è in grado di soddisfare l’aumento di domanda e solo con un aumento delle importazioni potrà trovare un equilibrio.


Nel primo trimestre 2012, le importazioni d’oro della Cina è stata di circa 136 tonnellate, molto vicine a quelle indiane di 209 tonnellate. Nel secondo trimestre la domanda di investimenti in oro della Cina è invece scesa del 7% rispetto allo stesso periodo del 2011.

Per il momento, il paese con le maggiori riserve auree mondiali sono gli Stati Uniti, ma anche questo primato potrebbe presto venir insidiato dalla Cina.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend