Terza-pagina

I migliori paesi per fare impresa nel 2013

Nella classifica del 2013 di dove è meglio fare impresa, non mancano le sorprese a partire dai deludenti punteggi ottenuti da molte delle economie emergenti.

Nel nostro mondo globalizzato, i paesi che offrono le migliori condizioni per chi vuole avviare o trasferire un’attività imprenditoriale, sono in continuo cambiamento.

Nel 2013, Bloomberg, la celebre multinazionale specializzata nell’informazione finanziaria, ha cercato di fotografare i paesi con i più bassi costi per avviare attività e con la più alta efficienza nelle pratiche di import ed export, tanto per citare alcuni dei criteri di classificazione.

Bloomberg ha analizzato 161 nazioni, avvalendosi di 11 diverse fonti da cui attingere i dati e ha stilato una classifica nella quale i cosiddetti paesi BRIC non vanno una bella figura. La Cina cade al 24° posto, dal 19° della classifica dell’anno precedente, mentre Brasile, Russia e India non arrivano nemmeno nelle prime 50 posizioni. Hong Kong, per il secondo anno consecutivo, conquista la vetta della classifica.

Ma ecco la classifica 2013 dei migliori paesi per fare impresa.

  1. Hong Kong – posizione 1 per i costi per avviare un’attività, posizione 14 per integrazione economica, posizione 64 per il costo del lavoro, posizione 2 per i costi di trasporto delle merci, posizione 2 per costi intangibili, posizione 27 per potenzialità del mercato locale.
  2. Stati Uniti – posizione 8 per i costi per avviare un’attività, posizione 4 per integrazione economica, posizione 3 per il costo del lavoro, posizione 7 per i costi di trasporto delle merci, posizione 27 per costi intangibili, posizione 38 per potenzialità del mercato locale.
  3. Giappone – posizione 36 per i costi per avviare un’attività, posizione 3 per integrazione economica, posizione 1 per il costo del lavoro, posizione 14 per i costi di trasporto delle merci, posizione 29 per costi intangibili, posizione 1 per potenzialità del mercato locale.
  4. Olanda – posizione 33 per i costi per avviare un’attività, posizione 23 per integrazione economica, posizione 26 per il costo del lavoro, posizione 4 per i costi di trasporto delle merci, posizione 5 per costi intangibili, posizione 22 per potenzialità del mercato locale.
  5. Germania – posizione 78 per i costi per avviare un’attività, posizione 1 per integrazione economica, posizione 8 per il costo del lavoro, posizione 5 per i costi di trasporto delle merci, posizione 17 per costi intangibili, posizione 5 per potenzialità del mercato locale.
  6. Australia – posizione 40 per i costi per avviare un’attività, posizione 7 per integrazione economica, posizione 9 per il costo del lavoro, posizione 12 per i costi di trasporto delle merci, posizione 15 per costi intangibili, posizione 23 per potenzialità del mercato locale.
  7. Canada – posizione 32 per i costi per avviare un’attività, posizione 40 per integrazione economica, posizione 30 per il costo del lavoro, posizione 6 per i costi di trasporto delle merci, posizione 12 per costi intangibili, posizione 8 per potenzialità del mercato locale.
  8. Singapore – posizione 2 per i costi per avviare un’attività, posizione 48 per integrazione economica, posizione 108 per il costo del lavoro, posizione 3 per i costi di trasporto delle merci, posizione 7 per costi intangibili, posizione 32 per potenzialità del mercato locale.
  9. Danimarca – posizione 5 per i costi per avviare un’attività, posizione 10 per integrazione economica, posizione 73 per il costo del lavoro, posizione 29 per i costi di trasporto delle merci, posizione 3 per costi intangibili, posizione 33 per potenzialità del mercato locale.
  10. Gran Bretagna – posizione 47 per i costi per avviare un’attività, posizione 2 per integrazione economica, posizione 11 per il costo del lavoro, posizione 9 per i costi di trasporto delle merci, posizione 22 per costi intangibili, posizione 31 per potenzialità del mercato locale.
  11. Austria – posizione 11 per i costi per avviare un’attività, posizione 7 per integrazione economica, posizione 36 per il costo del lavoro, posizione 33 per i costi di trasporto delle merci, posizione 20 per costi intangibili, posizione 14 per potenzialità del mercato locale.
  12. Svezia – posizione 45 per i costi per avviare un’attività, posizione 9 per integrazione economica, posizione 19 per il costo del lavoro, posizione 22 per i costi di trasporto delle merci, posizione 14 per costi intangibili, posizione 12 per potenzialità del mercato locale.
  13. Belgio – posizione 4 per i costi per avviare un’attività, posizione 13 per integrazione economica, posizione 29 per il costo del lavoro, posizione 13 per i costi di trasporto delle merci, posizione 48 per costi intangibili, posizione 29 per potenzialità del mercato locale.
  14. Francia – posizione 31 per i costi per avviare un’attività, posizione 12 per integrazione economica, posizione 24 per il costo del lavoro, posizione 11 per i costi di trasporto delle merci, posizione 35 per costi intangibili, posizione 17 per potenzialità del mercato locale.
  15. Finlandia – posizione 81 per i costi per avviare un’attività, posizione 15 per integrazione economica, posizione 31 per il costo del lavoro, posizione 16 per i costi di trasporto delle merci, posizione 8 per costi intangibili, posizione 18 per potenzialità del mercato locale.
  16. Spagna – posizione 56 per i costi per avviare un’attività, posizione 19 per integrazione economica, posizione 12 per il costo del lavoro, posizione 10 per i costi di trasporto delle merci, posizione 32 per costi intangibili, posizione 26 per potenzialità del mercato locale.
  17. Emirati Arabi – posizione 88 per i costi per avviare un’attività, posizione 26 per integrazione economica, posizione 48 per il costo del lavoro, posizione 1 per i costi di trasporto delle merci, posizione 19 per costi intangibili, posizione 59 per potenzialità del mercato locale.
  18. Svizzera – posizione 39 per i costi per avviare un’attività, posizione 20 per integrazione economica, posizione 43 per il costo del lavoro, posizione 47 per i costi di trasporto delle merci, posizione 10 per costi intangibili, posizione 20 per potenzialità del mercato locale.
  19. Norvegia – posizione 55 per i costi per avviare un’attività, posizione 5 per integrazione economica, posizione 75 per il costo del lavoro, posizione 45 per i costi di trasporto delle merci, posizione 6 per costi intangibili, posizione 10 per potenzialità del mercato locale.
  20. Polonia – posizione 66 per i costi per avviare un’attività, posizione 11 per integrazione economica, posizione 15 per il costo del lavoro, posizione 40 per i costi di trasporto delle merci, posizione 26 per costi intangibili, posizione 3 per potenzialità del mercato locale.

E l’Italia? Si classifica al 23° posto, precedendo la Cina, il Lussemburgo, il Cile ed il Quatar, anche se l’anno precedente occupava il 20° posto. Vedremo nelle prossime rilevazioni se i dati statistici confermeranno il trend discendente che viene percepito da molti imprenditori italiani.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend