Mercati

Grecia verso il default? L’argento supera i 16 dollari

L’aumento dei prezzi dell’argento è una buona notizia per tutti gli investitori in metalli preziosi, ma è un lugubre segnale per le sorti finanziarie della Grecia.

I prezzi dell’argento sono in ebollizione, superando la soglia dei 16 dollari per oncia.

Più fattori stanno giocando a favore dell’argento, tra i quali i bassi prezzi del metallo e la debolezza del dollaro americano. Tuttavia, l’accadimento più importante è certamente la situazione che si sta venendo a creare in Grecia.

Nonostante i continui e febbrili colloqui per evitare l’uscita del paese dall’euro-zona e il conseguente default finanziario, molti broker danno il Grexit per scontato.

Inoltre, alla riunione della Federal Reserve americana (FED), in programma tra oggi e domani, è probabile che verranno discusse le tempistiche del progetto di aumentare i tassi di interesse. Aumento che, secondo gli osservatori, dovrebbe prendere corpo entro la fine dell’anno.

Molti broker danno il Grexit per scontato

Naturalmente, anche l’oro ha beneficiato delle preoccupazioni del mercato riguardo al possibile collasso greco e i prezzi sono ormai molto vicini all’importante soglia di 1.200 dollari.


Anche se i prezzi dell’argento non sono ancora riusciti a superare i 16,70 dollari raggiunti a inizio giugno, gli investitori in argento si attendono consistenti rialzi durante le prossime settimane.

Di certo, nell’immediato futuro, sarà assai interessante vedere come si comporteranno un pò tutti i metalli preziosi di fronte all’incognita greca che sta minacciando tutta l’Unione Europea.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend