Ne piombo ne oro tra i metalli più pesanti della Terra

Pesa di più un chilogrammo di ferro o un chilogrammo di oro? Per chi non ha di questi dubbi interesserà sapere quali sono i metalli più pesanti (densi) del mondo…

Ne piombo ne oro tra i metalli più pesanti della Terra

Se sollevando un bilanciere da 50 chilogrammi in palestra avete pensato che non esista nulla di più pesante, ricordatevi che se i dischi che avete caricato (in termine di volume) fossero di piombo anziché di ferro, il peso che avreste dovuto sopportare sarebbe stato di oltre 72 chilogrammi.

Se gli stessi dischi fossero stati invece d’oro, vi sareste trovati sulle spalle ben 123 chilogrammi. Ancora nulla in confronto a quanto avreste dovuto sollevare se i dischi del vostro bilanciere fossero stati di osmio, il metallo più denso del mondo: oltre 144 chilogrammi!

Densità o massa atomica?

Quando si parla di quanto sia pesante un metallo, si parla di densità, cioè di massa per unità di volume. Si tratta della misura di quanto la materia sia concentrata. Ma in altri contesti, si fa riferimento alla massa atomica, cioè a quanto sia pesante il singolo atomo.

Naturalmente, la densità di un metallo ne caratterizza il comportamento nelle più diverse situazioni. Ad esempio, molti metalli affondano perché hanno una densità maggiore dell’acqua. Al contrario alcuni metalli, come il potassio, galleggiano perché sono meno densi dell’acqua.

In ogni caso, se ancora qualcuno pensa che sia il piombo il metallo più pesante (o denso), si sbaglia di grosso. Infatti, esistono metalli che hanno una densità molto maggiore.

È l’osmio il metallo più pesante del pianeta

L’osmio, l’iridio e il platino sono i metalli più pesanti (densi) del mondo, mentre quelli più pesanti in termini di massa atomica sono il plutonio e l’uranio.

L’osmio, che fa parte del gruppo del platino, è decisamente raro tra gli elementi stabili: è presente sulla crosta terrestre in una quantità media di circa 1 grammo ogni 200 tonnellate. Inoltre, tutta la produzione mondiale di un anno intero potrebbe facilmente essere trasportata nel baule di un’auto dal momento che si tratta di circa 500 chilogrammi.

Anche se nessuno può stupirsi di trovare tra i metalli densi il piombo, l’oro o il platino, le cose cambiano quando si scoprono elementi come il nettunio o l’americio. Ammesso che ci sia qualcuno che abbia mai sentito parlare di questi due metalli… Entrambi sono elementi transuranici che hanno applicazioni di nicchia in campo ospedaliero (nettunio) e nei rivelatori di fumo e nei parafulmini (americio).

Infine, nel linguaggio comune, quando si parla di metalli pesanti non ci si riferisce nello specifico alla densità o al peso o alla massa atomica. Per metallo pesante si intende infatti un elemento chimico metallico che sia tossico in basse concentrazioni, come per esempio lo sono il piombo, il mercurio, l’arsenico, il cadmio, il cesio, il cromo, il selenio, etc. etc.

I 10 metalli più pesanti

OSMIO (densità: 22,6 g/cm^3)

IRIDIO (densità: 22,4 g/cm^3)

PLATINO (densità: 21,45 g/cm^3)

NETTUNIO (densità: 20,2 g/cm^3)

PLUTONIO (densità: 19,84 g/cm^3)

TUNGSTENO (densità: 19,35 g/cm^3)

ORO (densità: 19,32 g/cm^3)

URANIO (densità: 18,95 g/cm^3)

AMERICIO (densità: 13,67 g/cm^3)

10˚MERCURIO (densità: 13,546 g/cm^3)

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

È stato un trader nel settore dei metalli per lungo tempo, lavorando con alcune importanti aziende del settore in Italia e in Europa. Esperto in metalli rari, è consulente presso un'azienda svizzera leader sul mercato internazionale di questi metalli. Da qualche anno è impegnato anche nella divulgazione giornalistica del mondo dei metalli rari e delle materie prime. Il suo profilo professionale è su LINKEDIN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.