Energia

La gigafactory di Tesla sarà pronta prima del previsto

Il mercato del litio, della grafite e del cobalto attende con ansia l’inaugurazione della nuova fabbrica di batterie della Tesla.

Dall’inizio di quest’anno tutti gli operatori sul mercato del litio, della grafite e del cobalto stanno tenendo d’occhio la Tesla Motors, da quando ha annunciato il progetto per costruire una gigafactory di batterie agli ioni di litio da 5 miliardi di dollari (“Investire nell’innovazione: la Gigafactory di batterie al litio“).

Da allora, il produttore di auto elettriche californiano non ha perso tempo e la costruzione dell’immenso impianto potrebbe terminare un anno prima del previsto.

Sembrerebbe anche che Tesla preveda di utilizzare la gigafactory non solo per produrre le batterie per veicoli elettrici, ma anche per applicazioni di storage, che servono ad immagazzinare l’energia intermittente generata dalle fonti eoliche e solare.

Inoltre, secondo alcuni osservatori, Tesla ha già in essere una collaborazione con Panasonic, a cui ne seguiranno altre, per creare un complesso industriale completamente integrato.

Per il momento non esistono ancora accordi con nessuna società mineraria per quanto riguarda le forniture di grafite, litio e cobalto. Ciò potrebbe avvenire soltanto verso la fine del prossimo anno.

Un’altra voce sempre più insistente riguarda una possibile alleanza tra Tesla e BMW

Molti analisti pensano che Tesla avrà serie difficoltà a trovare tutte le quantità di metallo che gli serviranno. Tesla chiederà al mercato di produrre il doppio delle materie prime necessarie per le batterie, in una frazione del tempo necessario a sviluppare nuove estrazioni per far fronte a una simile necessità.

Un’altra voce sempre più insistente riguarda una possibile alleanza tra Tesla e BMW.

Reuters ha riferito che Elon Musk, l’Amministratore Delegato di Tesla, ha dichiarato di colloqui con BMW circa una possibile collaborazione sulla tecnologia delle batterie e sulle stazioni di ricarica. La creazione di stazioni di ricarica utilizzabili per i diversi tipi di auto elettriche è un argomento di grande interesse per entrambe le società.


Per Elon Mask, nei prossimi cinque o sei anni, Tesla costruirà un altro impianto di produzione di batterie in Germania.

È altamente probabile che gli effetti speculativi sui prezzi e sulla disponibilità di grafite, litio e cobalto non si faranno attendere a lungo.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend