Mercati

I prezzi del manganese sono attesi in crescita per il 2014

Il manganese, metallo indispensabile per la produzione di acciaio, vedrà un 2014 positivo e in tutto il mondo crescono i progetti per nuove estrazioni nei prossimi anni.

I prezzi del manganese sono attesi in crescita per il 2014

Il mercato del manganese è atteso per un’inizio d’anno particolarmente brillante.

Secondo Metal-Pages, nel primo trimestre dell’anno in corso, i prezzi saliranno a causa dei tradizionali rifornimenti delle acciaierie di tutto il mondo, che iniziano proprio in questo periodo.

I prezzi del ferro-manganese in Europa sono rimasti abbastanza stabili negli ultimi mesi del 2013, mentre quelli del silico-manganese hanno messo a segno lievi guadagni, così come quelli del manganese 99,9%.

In questo clima favorevole, la China National Geographic e Mining Corporation (CGM), l’azienda di stato cinese che gestisce risorse minerarie in tutto il mondo, ha stanziato nuovi investimenti in Costa d’Avorio, per aumentare la produzione di manganese nella miniera di Lauzouna.

La produzione di metallo in Costa d’Avorio aumenterà a circa un milione di tonnellate, entro tre anni

Secondo fonti governative, la produzione di metallo nel paese africano aumenterà a circa un milione di tonnellate, entro tre anni. Se l’obbiettivo sarà raggiunto, la produzione diventerà il quadruplo rispetto a quella odierna. Inoltre, la miniera di Lauzouna, diventerà una delle più importanti del mondo e, di conseguenza, sarà un punto nevralgico anche per tutti i produttori di acciaio, per molti dei quali il manganese è indispensabile.

Attualmente, in Costa d’Avorio è attiva la miniera di Bondoukou, di proprietà dell’indiana Dharni Sampada Private Limited, che nel 2012 ha prodotto circa 250.000 tonnellate di metallo, ma che dispone di riserve accertate di 3,2 milioni di tonnellate.


Anche dall’altra parte dell’oceano il mercato è in fermento. Il Brasile sta investendo nello sviluppo di nuove fonti e, recentemente, ha iniziato un’esplorazione marina alla ricerca di cobalto e di manganese. Il progetto si estende per oltre 1.000 chilometri dalla costa brasiliana e interessa circa 3.000 metri quadrati di fondale marino nel Sud Atlantico.

Un inizio d’anno che fa ben sperare per sorti di questo metallo.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend