L’euforia per il rame sbolle e gli speculatori escono di scena… per adesso

L’aumento dei prezzi del rame degli scorsi mesi ha costretto gli acquirenti industriali a fare marcia indietro e gli speculatori hanno cominciato a monetizzare.

Il rame si è raffreddato. Poco più di un mese fa, il 20 maggio, i rialzisti festeggiavano il record di circa 11.100 dollari a tonnellata al London Metal Exchange (LME). Le grandi aspettative per la transizione energetica facevano pensare al metallo rosso come il più grande affare minerario della storia. Non erano soltanto i piccoli investitor

Contenuto riservato agli abbonati

MR premium acontent

Tutti i contenuti MR Premium

Sei già abbonato? ACCEDI:
Password dimenticata?