Metalli Preziosi

Perché il platino costa meno dell’oro?

Da qualche mese i prezzi del platino sono a sconto su quelli dell’oro, una condizione anomala di mercato che non sembra destinata a durare nel tempo.

Mentre i prezzi dei metalli preziosi continuano a scendere, il platino è quello che sta accusando il colpo più duro.

Ad oggi, l’oro vale 1.210 dollari per oncia e il platino 1.176 dollari per oncia. Le quotazioni dei due metalli si sono incrociate intorno alla metà di gennaio e, da allora, il divario continua ad aumentare.

Il rapporto storico tra platino e oro, nel corso degli ultimi 15 anni, ha sempre oscillato tra la parità (livello raggiunto nel 2009) e 2,35, cioè un prezzo del platino più del doppio di quello dell’oro.

Secondo il Financial Post, sul mercato hanno pesato le importazioni di platino della Cina che sono state inferiori al previsto, toccando i livelli più bassi dal 2009. Tuttavia, esistono anche altri fattori che hanno condannato il platino alla discesa.

Senza tagli alla produzione i fondamentali a lungo termine di tutto il mercato verranno compromessi.

Quello che sta succedendo è una conseguenza di quanto accaduto lo scorso anno in Sud Africa.

Lo sciopero di cinque mesi dei minatori sudafricani aveva paralizzato il 60% degli approvvigionamenti e, quando è terminato, le società produttrici hanno annunciato con grande enfasi che le forniture sarebbero riprese a pieno ritmo. Tutto il mercato ha subito accusato il colpo, temendo di venir sommerso da un eccesso di produzione.

Inoltre, nessuno tra i produttori ha messo in programma qualche taglio alla produzione che, in momenti difficili come questo, potrebbe aiutare i prezzi del metallo.

E’ assai probabile che, senza tagli alla produzione, i fondamentali a lungo termine di tutto il mercato verranno compromessi.

Anche se tecnicamente il palladio a livello mondiale risulta ancora in deficit, la situazione sta progressivamente cambiando. E, con ogni probabilità, i prezzi hanno già anticipato i nuovi equilibri tra domanda e offerta.

Naturalmente il sentiment degli investitori riflette la consapevolezza che l’eccesso di produzione, senza una domanda adeguata, porterà a prezzi sempre più bassi.


Tuttavia gli analisti pensano che l’attuale divario tra i prezzi dell’oro e del platino non sia destinato a durare.

Il platino non rimarrà a sconto sull’oro e, secondo Thomson Reuters, la media dei prezzi del metallo bianco per quest’anno si aggirerà tra i 1.300 e i 1.350 dollari. Uno scenario che qualsiasi investitore in platino sottoscriverebbe subito affinchè si verificasse.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend