Oro: le 10 cose più sorprendenti del re dei metalli

Il metallo dei metalli non finisce mai di sorprendere per le sue straordinarie proprietà e per una tradizione che accompagna da secoli le civiltà umane.

Oro: le 10 cose più sorprendenti del re dei metalli

Nessun metallo può dire di vantare una tradizione e una fama paragonabile a quella dell’oro.

Dalla notte dei tempi viene usato come segno d’amore ma anche come status symbol per rappresentare potere e ricchezza. La storia di questo metallo corre insieme a quella dei più grandi re dell’antichità e delle più importanti civiltà.

Ma l’oro, oltre al fatto di essere considerato prezioso, possiede proprietà fisiche e chimiche davvero impressionanti, cosa che lo hanno reso ideale come metallo monetario fin dai tempi degli antichi Greci, Cinesi e Romani.

Ancor oggi, è un metallo che continua a stupire come accaduto ad alcuni scienziati della Rice University (Stati Uniti) che hanno recentemente scoperto una lega d’oro e titanio quattro volte più dura di alcuni acciai.

Tra le tante cose sorprendenti che non tutti conoscono, abbiamo dovuto fare un grande sforzo di sintesi per elencarne soltanto dieci. Ecco quali sono…

😯 Proviene in gran parte dal Sudafrica

Almeno il 40% di tutto l’oro estratto negli ultimi 130 anni dall’uomo proviene dal Sudafrica. Il paese ha le terze più grandi riserve di metallo giallo del mondo dopo l’Australia e la Russia.

😯 Un grammo è lungo 165 metri

È il più duttile di tutti gli elementi. Ciò significa che un grammo di oro può essere tirato fino a 165 metri, mantenendo un diametro di un capello umano.

😯 La pepita più grande della storia: 75 chilogrammi di oro

La pepita più grande mai rinvenuta risale al 1869. Fu trovata nello stato del Victoria (Australia) e fu soprannominata “Welcome Stranger“. Ad oggi, la pepita più grande che esiste è la “Hand of Faith” rinvenuta nel 1980 in Australia e dal peso di 27 chilogrammi.

😯 Una produzione molto bassa

Nel mondo, in una sola ora, si produce più acciaio di quanto oro sia mai stato estratto in tutta la storia.

😯 Le prime monete della storia

Risalgono al 560 a.C., in Asia Minore, le prime monete d’oro. Venivano usate nel regno di Lidia (oggi in Turchia) e, secondo la leggenda, il metallo proveniva dal fiume Pattolo dove il Re Mida si lavò rinunciando al suo potere di trasformare tutto quello che toccava in oro.

😯 Più denso anche del piombo

È uno degli elementi più densi che si conoscano. Una palla da biliardo in oro pesa tanto quanto una palla da baseball di piombo.

😯 Ce l’abbiamo nel sangue

Nel corpo umano ci sono 0,2 milligrammi di oro, quasi tutto nel sangue. Tradotto in soldoni significa che per ottenere un oncia troy di metallo giallo servono 155.000 persone.

😯 Quali settori ne consumano di più?

È la gioielleria che costituisce circa il 60% della domanda mondiale di oro. L’high-tech rappresenta circa il 10%, gli investimenti in lingotti e monete circa il 20% e le banche centrali circa il 10%.

😯 Il tesoro più grande del mondo

Il luogo dove viene custodita la maggior quantità di oro del mondo non è Fort Knox. È invece il caveau della Federal Reserve di New York, dove sono depositate quasi 6.000 tonnellate di oro appartenenti a diversi paesi del mondo.

😯 Sempre meno nelle medaglie olimpiche

Fino al 1912 le medaglie d’oro alle Olimpiadi erano costituite da metallo puro. Ma oggi ne contengono soltanto l’1,34 percento (circa 6 grammi).

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend