Economia

I padroni dell’uranio mondiale

Chi produce e controlla tutto l’uranio del mondo? La graduatoria completa delle società che detengono le miniere di uno dei metalli più strategici per il fabbisogno energetico mondiale.

I padroni dell'uranio mondiale

Anche se i prezzi dell’uranio sono bassi, la sua importanza strategica per il fabbisogno energetico mondiale non è per nulla diminuita.

Alcune aziende stanno faticando per rimanere a galla con prezzi del metallo così bassi e la strategia più diffusa è quella di tagliare i costi per riuscire a sopravvivere fino a quando il mercato non sarà in deficit di uranio.

La panoramica delle aziende che producono uranio nel mondo non è vasta, anche perché molti paesi, come per esempio il Kazakistan e la Russia, non permettono questa attività alle aziende private. Tuttavia, esistono anche un certo numero di società, quotate in borsa, che si occupano della produzione di questo metallo strategico.

La seguente graduatoria è composta dai più grandi produttori di uranio del mondo, in base agli ultimi dati disponibili del 2014.

  1. CAMECO (produzione annua: 10.568 tonnellate). Le più importanti miniere di questa società sono dislocate in Canada e negli Stati Uniti. Possiede quasi il 70% della proprietà della più grande miniera di uranio del mondo, la McArthur River. La Cameco conta per il 13% della produzione totale mondiale.
  2. AREVA (produzione annua: 8.959 tonnellate). La francese Areva detiene partecipazioni in diverse miniere di uranio nel mondo, con accordi con grandi aziende come la China National Nuclear (CNNC). Possiede anche una quota del 51% nelle seconde più grandi miniera del mondo, Tortkuduk e Myunkum in Kazakistan.
  3. BHP BILLITON (produzione annua: 5.351 tonnellate). Possiede la miniera di uranio di Olympic Dam in Australia e rappresenta il 6% della produzione totale mondiale.
  4. URANIUM ONE (produzione annua: 4.717 tonnellate). Detiene la miniera di Willow Creek ISR, nel Wyoming (Stati Uniti) e detiene il 4% della produzione mondiale.
  5. PALADIN ENERGY (produzione annua: 3.602 tonnellate). Ha la proprietà della miniera di Langer Heinrich, in Namibia, e rappresenta il 4% della produzione di uranio del mondo.
  6. RIO TINTO (produzione annua: 1.308 tonnellate). Possiede quasi il 69% della miniera di Rössing, in Namibia, la più grande miniera di uranio a cielo aperto del mondo.
  7. ENERGY FUELS (produzione annua: 453 tonnellate). L’azienda ha diversi progetti minierari di uranio negli Stati Uniti, tra cui il progetto Roca Honda, Sheep Mountain, Wate, La Sal e Daneros.
  8. UR-ENERGY (produzione annua: 270 tonnellate). Possiede due progetti minerari negli Stati Uniti, Lost Creek e Shirley Basin.
  9. DENISON MINES (produzione annua: 11 tonnellate). Denison Mines è impegnata nella produzione, esplorazione e sviluppo di miniere in Canada, Zambia, Namibia e Mongolia.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend