Terza-pagina

Diventare ricchi per caso: 6 storie fortunate

Quando la fortuna incrocia il destino delle persone, le sorprese superano anche la più fervida immaginazione.

Diventare ricchi per caso: 6 storie fortunate

L’esperienza comune suggerisce che le grandi ricchezze sono state costruite con il duro lavoro, la determinazione e le scelte più opportune per quel momento e per quel mercato.

Naturalmente anche la fortuna gioca un ruolo importante ma non così determinante come è successo ad alcune persone che, senza vincere alla lotteria o al casinò, si sono trovate da un giorno all’altro e senza alcuno sforzo improvvisamente ricchi. Molte di loro sono state investite dalla fortuna senza la minima intenzione di diventare ricchi.

Le storie che seguono sembrano le trame di romanzi d’altri tempi, anziché cronache tratte dalla recente realtà.

  • Un vecchio martelloEric Lawes, un giardiniere di 69 anni in pensione, non aveva mai sognato di diventare ricco. Conduceva una vita tranquilla a Suffolk (Regno Unito), insieme alla moglie e ai suoi due figli. Tuttavia, un giorno del 1992 il destino dell’uomo cambiò drasticamente, quando perse il suo martello. Usando un metal detector per ritrovarlo nei campi, trovò una moneta d’argento. A quel punto scavò più in profondità e rinvenne una collana d’oro tempestata di gioielli e molte monete d’oro. Scavi supplementari, sotto la guida degli archeologi, rivelarono il più importante ritrovamento di reperti romani nel Regno Unito, comprendente 15 bracciali d’oro, una ciotola d’argento contenente oggetti preziosi e circa 1.000 monete d’oro. Il valore della scoperta ammontava a 15 milioni di dollari. Il ritrovamento è passato alla storia come il tesoro di Hoxne.
  • Il Metaldetector – L’hobby preferito di Mary Hannaby, una casalinga dello Hertfordshire (Regno Unito), era di fare lunghe passeggiate in campi deserti con il suo metal detector. Una volta era anche riuscita a scoprire una vecchia dentiera. Ma un fortunato giorno del 2009 il segnale acustico del suo metal detector le segnalò il ritrovamento di un tesoro del 15° secolo costituito da un pezzo rappresentante la Santissima Trinità di cui nel passato erano esistiti tre esemplari, tutti andati persi. Il valore del tesoro è stato stimato di non meno di 250.000 sterline.
  • Una stampa preziosaLaura Stouffer, della South Carolina (Stati Uniti), era un’appassionata di oggetti usati e spesso passava il tempo libero curiosando nei mercatini dell’usato. Un giorno, nel 2007, vide una stampa incorniciata che le piaceva e la acquistò. Nel tentativo di ripulirla dalla polvere, scoprì che tra la stampa e il supporto della cornice era inserito un poster del 1930, intitolato “Niente di nuovo sul fronte occidentale”, del valore stimato di almeno 20.000 dollari.
  • Uno scambio di neonati – Nel 1951 accadde uno scambio di neonati che, dopo 60 anni venne alla luce. Lo scambio non fu intenzionale, ma causato da una disattenzione del personale ospedaliero. I due neonati provenivano uno da una famiglia molto ricca e l’altro da una famiglia molto povera. Nel 2011 i ricchi genitori decisero di fare un test del DNA per capire il motivo per cui il figlio non assomigliava per nulla a nessuno della famiglia. Venuta a galla la verità riuscirono a risalire al loro vero figlio che, citando in giudizio l’ospedale colpevole dello scambio, riuscì ad essere risarcito per 370.000 dollari, una cifra ancora incomparabile con quanto l’uomo aveva dovuto sopportare durante una vita di sofferenze e povertà.
  • Chi è Jackson Pollock? – Durante gli anni ’90, un’ex-camionista settantatreenne, Teri Horton, decise di acquistare un dipinto che aveva visto esposto in un negozio di oggetti usati in California. Il quadro costava 5 dollari e l’idea era di utilizzarlo come bersaglio per il tiro con le freccette. Tuttavia venne conservato per un pò di tempo e quando decise di rivenderlo, incontrò un insegnante d’arte che appena lo vide esclamò: “Ma come ha fatto ad avere un Jackson Pollock?”. Teri Horton rispose impassibile: “Ma chi è Jackson Pollock?“. Il quadro del maggiore rappresentante dell’espressionismo astratto statunitense è ancora nelle mani di Teri che, dopo aver rifiutato un’offerta di 9 milioni di dollari, insiste nel non volerlo vendere a meno di 50 milioni di dollari.
  • Il tesoro murato – Jeff Bidelman stava lavorando per ripulire una casa abbandonata da 20 anni a Winder, in Pennsylvania (Stati Uniti). I proprietari lo avevano informato di una leggenda metropolitana che raccontava che chi l’aveva abitata custodiva dei soldi nei muri di quella casa, ma nessuno aveva mai dato credito a queste voci. Una mattina Jeff, con sua grande sorpresa,  scoprì un mucchio di monete che gli fecero pensare di aver trovato il tesoro della casa. Ma incredibilmente, dopo aver aperto meglio il buco di una delle pareti della casa, vennero alla luce altre monete, alcune delle quali coniate tra il 1793 e il 1857, il cui valore stimato era superiore ai 200.000 dollari.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend