Terza-pagina

John D. Rockefeller, il rivale di Paperon de’ Paperoni

Il miliardario entrato nella leggenda per la sua enorme ricchezza e per la sua grande influenza sull’economia mondiale dell’epoca, ha iniziato la sua carriera guadagnando mezzo dollaro al giorno.

John Davison Rockefeller Sr

Quando si parla di genialità, il nome entrato nell’immaginario collettivo è quello di Albert Einstein, così come quello di Rockefeller è diventato, per antonomasia, sinonimo della ricchezza più estrema.

John Davison Rockefeller Sr. è stato un uomo d’affari molto ricco ed influente, che ha rivoluzionato sia l’industria petrolifera che il concetto di filantropia moderna.

Nato a Richford, New York, nel 1839, ha trascorso gran parte della sua vita nella compagnia petrolifera di cui è stato il cofondatore, la Standard Oil. Dopo aver costruito un enorme impero commerciale ed accumulato una fortuna di cui anche il re Salomone sarebbe stato invidioso, morì nel 1937, alla veneranda età di 97 anni, con un patrimonio netto stimato in circa 1,4 miliardi di dollari in fondi fiduciari intestati alla famiglia.

Per capire l’entità del suo patrimonio, basta pensare che il PIL degli Stati Uniti in quegli anni era stimato in 92 miliardi di dollari. Ciò significa che Rockefeller deteneva l’1,6% della ricchezza di tutto il paese.

Rockefeller è stato il primo ad accumulare una fortuna personale di 1 miliardo di dollari

Qualcuno si è divertito a calcolare quale sarebbe stata la sua ricchezza ai nostri giorni, tenendo conto dell’inflazione. Ebbene, le stime arrivano a definire la ricchezza personale di Rockefeller in 663.000 miliardi di dollari, che corrisponderebbero a circa 10 volte la ricchezza di Bill Gates, l’uomo attualmente più ricco del mondo.

Conosciuto storicamente per la sua grande ricchezza, Rockefeller è stato il primo ad accumulare una fortuna personale di 1 miliardo di dollari.

Nonostante ciò, il suo stile di vita è sempre stato relativamente frugale e una grande quantità del suo denaro l’ha devoluta per cause filantropiche, soprattutto nel settore della medicina, dell’istruzione e della ricerca scientifica.

Arrivando a controllare con la Standard Oil fino al 90% del mercato petrolifero degli Stati Uniti, creò un monopolio incredibile che causò l’introduzione delle leggi antitrust, promulgate dall’allora presidente Theodore Roosevelt. La prima di queste leggi, lo Sherman Act del 1890, è stata approvata specificatamente per combattere il monopolio della Standard Oil. A seguito della nuova legge la Standard Oil fu smembrata in 34 distinte aziende, cosa che paradossalmente si rivelò assai proficua per Rockefeller.

Ma Rockefeller non è sempre stato ricco uomo d’affari.

Aveva iniziato a lavorare a 16 anni come assistente contabile, con uno stipendio di 0,50 dollari al giorno. A quei tempi diceva che nella vita aveva due obbiettivi: guadagnare 100.000 dollari e vivere fino a 100 anni.

Rockefeller non era visto dall’opinione pubblica americana sotto una luce troppo positiva, fino a quando non decise di assumere un pubblicista, Ivy Lee che, progressivamente, riuscì a trasformare l’immagine pubblica del miliardario.

Il primo passo fu la creazione della Fondazione Rockefeller (che, fino ad oggi, ha distribuito oltre 14 miliardi di dollari), in linea con la strategia dell’abile pubblicista di distogliere l’attenzione dei mass-media dagli affari aziendali di Rockefeller. Tutta l’opinione pubblica si spostò definitivamente a suo favore quando cominciò a distribuire soldi ai passanti che incontrava per strada, bambini compresi.


Al momento della sua morte si era guadagnato per sempre la fama di generoso filantropo.

La sua enorme ricchezza ha ispirato Walt Disney nella creazione di Rockerduck, l’acerrimo nemico di Paperon de’ Paperoni.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Libro Metalli Rari

Send this to friend