Terza-pagina

Ricchi o poveri: quali sono i paesi più felici del mondo?

L’ultimo rapporto della Ipsos rileva un grado di felicità più alto nei paesi che l’Occidente considera poveri. Può essere che non sia la ricchezza a dare la felicità?

Rende più felici la ricchezza o la povertà? La risposta di qualsiasi occidentale sembra abbastanza scontata: la ricchezza. Ciò nonostante, anche nel ricco Occidente, qualche dubbio su questa tesi inizia a serpeggiare.

Numerose indagini condotte scientificamente sembrano confermare che le persone dei paesi più poveri sono più inclini a sentirsi felici rispetto a quelle delle nazioni più ricche.

Il Global Happiness Report 2014 della IPSOS, importante istituto francese di ricerche di mercato, sembrerebbe una conferma ulteriore che i poveri sono più felici dei ricchi.

Secondo il sondaggio in questione, a livello regionale, l’America Latina ha la maggiore percentuale di persone che dicono di essere “molto felici” (31%), seguita da Nord America (25%), Medio Oriente e Africa (23%), Asia (22%) ed Europa (13%). In Italia, soltanto il 9% della popolazione si è dichiarata essere molto felice, davanti a solo due altri paesi: l’Ungheria (8%) e la Corea del Sud (6%).

La nazione più felice del mondo è l’Indonesia, dove il 55% dei cittadini si dichiara molto felice.

La graduatoria IPSOS dei dieci paesi più felici del mondo è così composta:

  1. indonesiaIndonesia
  2. indiaIndia
  3. messicoMessico
  4. brasileBrasile
  5. sud africaSud Africa
  6. stati unitiStati Uniti
  7. canadaCanada
  8. argentinaArgentina
  9. sveziaSvezia
  10. turchiaTurchia

Lo studio della IPSOS, condotto nel mese di dicembre 2013, è in netto contrasto con quelli condotti dalle Nazioni Unite nel 2013 o dell’OCSE nel 2012, dai quali emergeva come i paesi più felici del mondo fossero quelli europei: Danimarca, Norvegia, Svizzera, Paesi Bassi e Svezia.

Anche se questi sondaggi possono apparire dei semplici passatempi per lettori curiosi, hanno un’importanza cruciale in quanto la classe politica di un paese tende ad elaborare le decisioni economiche e politiche sulla base delle rilevazioni che misurano ciò che più soddisfa i cittadini.

Se fosse vero che le popolazioni del meridione del mondo sono più felici delle regioni settentrionali, perché l’Occidente si preoccupa di eliminare le disuguaglianze economiche globali?

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend