Economia

“Non potranno stampare denaro per sempre!”

L’ultima intervista rilasciata da Ron Paul alla CNBC non lascia nessuno spazio all’ottimismo: le attuali politiche delle banche centrali porteranno, presto o tardi, ad una drammatica svalutazione monetaria.

Dall’altra parte dell’oceano si sollevano voci sempre più frequenti circa l’insostenibilità delle attuali politiche monetarie e l’inammissibilità della situazione della Grecia.

Alcuni osservatori ritengono che la Grecia stia parlando troppo e troppo a lungo e che l’Unione Europa non dovrebbe essere tenuta in scacco da una piccola nazione, il cui atteggiamento sta terrorizzando i mercati finanziari globali.

Il comportamento accondiscendente europeo mostra una debolezza che preoccupa gli investitori internazionali e che potrebbe provocare molti più danni che lasciare la Grecia al suo destinato, segnato ormai da mesi. Il debito greco è impagabile e i creditori dovranno farsene una ragione.

Sul fronte monetario, è la volta di Ron Paul, ex deputato del Texas recentemente intervistato dalla CNBC, di sostenere come la resa dei conti sia vicina poichè le banche centrali non potranno stampare denaro per sempre.

Il collasso avverrà quando l’elité finanziaria, che sta realizzando grandi profitti, si renderà conto che la festa non è destinata a durare

Secondo Ron Paul, l’influenza che la Federal Reserve americana (FED) ha sui mercati, che salgono e scendono soltanto in base ad interpretazioni delle intenzioni della FED, sta avendo conseguenze molto negative per l’economia.

Gli investitori inseguono le voci e i pettegolezzi della FED, piuttosto che prendere decisioni di investimento sulla base di analisi di ciò che sta accadendo nel mondo reale.

I risparmi, che sono sempre stati il fondamento del capitalismo americano, sono stati sostituiti dal credito facile per tutti con la conseguenza di produrre un debito gigantesco. Così le persone non dipendono più dai loro risparmi ma dipendono dalla FED.

Anche se è impossibile prevedere quando un sistema tanto insostenibile arriverà al capolinea, cosa che potrebbe accadere domani o tra due anni, è certo che il collasso avverrà quando l’elité finanziaria, che sta realizzando grandi profitti da questa situazione, si renderà conto che la festa non è destinata a durare.


Ron Paul avverte che la storia non si può invertire e che non si può stampare denaro ingannando i mercati per sempre. Alla fine, anche se può far paura pensarlo, i mercati reagiranno. È solo una questione di tempo.

In caso di svalutazioni monetarie, oro e argento fisico, che non possono essere stampati e svalutati sconsideratamente dalle banche centrali, saranno gli unici beni a resistere.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend