Economia

L’abc di una miniera di rame

L’abbecedario per comprendere gli aspetti più importanti di una miniera di rame. Uno strumento indispensabile all’investitore in materie prime per fare scelte di acquisto e di vendita in modo consapevole ed oculato.

L'abc di una miniera di rame

Il mondo delle miniere e dei minerali è ricco di aspetti interessanti e affascinanti, strettamente correlati alla geologia e alla storia del nostro pianeta.

Ma l’interesse per le miniere, e in particolare per quelle di rame, coinvolge anche l’investitore in materie prime, sia che si tratti di chi compra metallo fisico sia che si tratti di chi compra titoli azionari di società minerarie. Infatti, il miglior modo per capire i fondamentali di un’azienda del settore o per anticipare la tendenza dei prezzi di un metallo, è quello di avere un’idea di come funziona una miniera, una delle più antiche attività economiche umane.

Cominciamo allora il nostro breve viaggio nei meandri di una miniera di rame…

Il rame è presente sulla Terra sotto diverse forme e in una varietà di formazioni geologiche. Perciò, i fattori da prendere in considerazione per determinare il valore di un deposito di rame sono svariati: il grado di purezza, la quantità di riserve stimate, la facilità con cui il metallo potrà venire estratto e il costo della raffinazione.

La maggior parte dei minerali di rame contengono solo una piccola percentuale di rame metallico legato al minerale, mentre il resto è roccia da scartare

Storicamente, le miniere di rame più redditizie sono i grandi depositi di porfido, con mineralizzazioni di calcopirite estraibili da miniere a cielo aperto. Anche se il grado di purezza del minerale non è tra i più alti e i costi di raffinazione sono maggiori, questi depositi tendono ad avere enormi quantità di minerale.

I giacimenti di rame da porfido, sono la principale fonte di minerale e forniscono quasi il 60% del rame del mondo. Questi giacimenti contengono di solito tra lo 0,4 e l’1% di rame, con piccole quantità di altri metalli come molibdeno, argento ed oro. I depositi di porfido sono enormi e sono miniere a cielo aperto.

I secondi più importanti depositi di rame del mondo sono quelli di rocce sedimentarie ricche di rame, che rappresentano circa un quarto dei giacimenti di rame individuati sul globo terrestre.

Gli altri tipi di depositi di rame comprendono quelli di origine vulcanica contenenti solfuro di rame, formatosi attraverso eventi idrotermali in ambienti sottomarini. Così come i depositi di ferro-ossido-rame-oro (IOCG) che ospitano grandi concentrazioni di minerali di rame, oro e uranio.

La maggior parte dei minerali di rame contengono solo una piccola percentuale di rame metallico legato al minerale, mentre il resto è roccia da scartare.

Inoltre, esistono due tipi distinti di minerali di rame: minerali solfurati e minerali ossidati. Attualmente, la fonte più comune di minerale di rame è la calcopirite, un minerale solfurato, che rappresenta circa il 50% della produzione di rame globale.

Esaminando invece l’aspetto economico, le miniere di rame più redditizie sono sempre state quelle a cielo aperto, che consentono l’accesso al minerale relativamente vicino alla superficie del terreno. Naturalmente, è fondamentale per una società mineraria conoscere la quantità di terreno che ricopre il minerale di rame, dal momento che la copertura è una quantità di roccia senza valore che comporta però un costo di rimozione.

La più grande miniera di rame che del mondo è Escondida, in Cile, di proprietà della BHP Billiton e della Rio Tinto. Escondida in spagnolo significa “nascosta”, un nome che descrive un deposito senza affioramenti, dove il corpo principale è nascosto sotto centinaia di metri di terreno. Questa miniera, nel 2014, ha prodotto 1,154 milioni di tonnellate di rame, in calo del 3% rispetto all’anno precedente.

Le miniere di rame cosiddette di world-class, sono tali  poichè hanno rame il cui valore supera di gran lunga i costi di estrazione e di raffinazione. Fino ad oggi, le più importanti miniere di rame di world-class sono state Kennecott (Stati Uniti), Escondida (Cile) e Chuquicamata (Cile).

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Libro Metalli Rari

Send this to friend