Metalli Rari

Introduzione al tungsteno

Il tungsteno è indispensabile per la lavorazione dei metalli e quindi per tutta l’industria mondiale ma secondo importanti investitori è anche una grossa opportunità per i prossimi anni.

Introduzione al tungsteno

Il minerale del tungsteno fu scoperto nel 18° secolo in Svezia e da allora è presente in moltissimi oggetti di uso comune, dagli utensili per tagliare i metalli ai filamenti delle lampadine.

Quando nel 1781, Carl Wilhelm Scheele pubblicò i risultati ottenuti sul minerale scoperto, venne chiamato tungsteno che in svedese significa pietra pesante.

Il tungsteno viene estratto in varie regioni del mondo, ma la Cina detiene il primo posto della produzione mondiale con il 75%. Gli altri paesi che lo producono sono Austria, Bolivia, Canada, Perù, Portogallo, Russia, Thailandia e molti paesi africani.

La disponibilità di tungsteno è assai elevata, anche se non è facilmente accessibile

I depositi del minerale sono presenti, per esempio, nelle zone dove le placche tettoniche si sono scontrate per formare delle montagne. La disponibilità di tungsteno è perciò assai elevata, anche se non è per nulla facilmente accessibile.

L’economicità dell’estrazione del tungsteno, dipende in larga misura dall’andamento a lungo termine dei prezzi.

Le applicazioni del tungsteno sono molto varie poiché la durezza è una delle sue caratteristiche principali, rendendolo prezioso per poter plasmare quasi tutti i materiali, dai metalli alle plastiche ed alle ceramiche.

Circa i due terzi del tungsteno prodotto nel mondo, viene impiegato nel carburo cementato e in molte altre applicazioni in campo edile e chimico. Ma lo possiamo trovare anche in apparecchi che circondano la nostra vita quotidiana: dispositivi per la vibrazioni dei telefoni cellulari, filamenti delle lampadine ad incandescenza e pannelli solari.

Esistono alcune società, quotate in borsa, che sono impegnate in questo settore strategico e le cui prospettive di sviluppo nei prossimi anni sembrano assai promettenti:

  • Woulfe Mining è la società che ha visto recentemente entrare tra i propri azionisti il famoso magnate Warren Buffett, con una quota del 25%, impegnata in un importante progetto in Corea del Sud.
  • La EMC Metals detiene la miniera di Springer, in Nevada (Stati Uniti), storicamente detenuta e gestita dalla General Electric, che fu costretta a chiuderla a causa dei prezzi troppo bassi.
  • Largo Resource Ltd è una società canadese che nel 2012 ha prodotto 23.00o tonnellate di concentrato di tungsteno e che prevede di produrne 42.000 nei prossimi anni.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend