Economia

Dove le pensioni sono più sicure e dove lo sono meno

L’ultimo studio della Natixis sui sistemi pensionistici nei paesi sviluppati, evidenzia grosse differenze tra paesi come la Norvegia e paesi come l’Italia o la Grecia.

Nubi fosche incombono su tutti i pensionati, già in pensione o in attesa di arrivarci.

La sicurezza delle pensioni è infatti seriamente minacciata in tutto il mondo dei paesi sviluppati, Italia compresa. La lenta crescita economica, i bassi tassi di interesse e il rischio incombente di inflazione mettono sotto pressione l’intero sistema finanziario pensionistico.

Ma il pericolo più grave, che incombe sui sistemi pensionistici di tutti paesi sviluppati, è l’andamento demografico di un mondo che sta invecchiando. Oggi, ci sono  molte persone oltre i 65 anni di età, quasi 600 milioni di individui che stanno mettendo a dura prova i sistemi pensionistici per come erano stati pensati.

Il problema potrebbe assumere dimensioni drammatiche, anche perché nessuno ne parla volentieri

Il problema potrebbe assumere dimensioni drammatiche, anche perché nessuno ne parla volentieri, tanto meno i politici che non vogliono perdere consenso affrontano qualcosa la cui soluzione potrebbe essere dolorosa e, quindi, impopolare. Naturalmente, più il tempo passa senza fare nulla e più il problema si ingigantisce.

Il Global Retirement Index 2017 della Natixis, fornisce uno sguardo approfondito su come queste tendenze incidono sulle strategie di investimento delle istituzioni e su come i datori di lavoro e le persone possono cercare di fare la loro parte per raggiungere una maggiore sicurezza per le proprie pensioni.

L’indice comprende 18 indicatori calcolati su dati raccolti da organizzazioni internazionali e fonti accademiche. Nello studio sono state incluse le economie avanzate del FMI, i membri dell’OCSE e i paesi BRIC.

L’Italia è solo in ventinovesima posizione, con un Global Index Retirement del 63%, più o meno lo stesso livello di Polonia, Ungheria e Lituania. Peggio di noi Brasile, Grecia e India, fanalini di coda dell’intera classifica che comprende 43 paesi.

Natixis Global Retirement Index (2017): i primi 10 paesi
  1. NORVEGIA (Global Retirement Index: 86%)
  2. SVIZZERA (Global Retirement Index: 84%)
  3. ISLANDA (Global Retirement Index: 82%)
  4. SVEZIA (Global Retirement Index: 80%)
  5. NUOVA ZELANDA (Global Retirement Index: 80%)
  6. AUSTRALIA (Global Retirement Index: 78%)
  7. GERMANIA (Global Retirement Index: 77%)
  8. DANIMARCA (Global Retirement Index: 77%)
  9. OLANDA (Global Retirement Index: 77%)
  10. LUSSEMBURGO (Global Retirement Index: 76%)

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend