Economia

Zinco: i primi 10 paesi del mondo

La Cina è stata il primo produttore di zinco del mondo, seguita da Australia e Perù. Il Canada continua a perdere terreno.

Zinco: i primi 10 paesi del mondo

Anche lo zinco, come altri metalli, si sta godendo il rimbalzo dei prezzi iniziato con il nuovo anno.

A inizio marzo le quotazioni avevano già registrato un progresso del 25% e, ad oggi, il suo valore ha superato i 1.800 dollari a tonnellata. Inoltre, tutti gli esperti di mercato sono positivi sulle prospettive a lungo termine, sostenute da solidi fondamentali.

Non esistono abbastanza miniere che possano compensare alla mancata produzione di tutte quelle che hanno chiuso o che chiuderanno. Giocoforza vi saranno problemi di approvvigionamento, con una conseguente pressione sui prezzi verso l’alto.

In questo contesto è interessante soffermarsi sul fronte dell’offerta, cosa resa possibile dai più recenti dati dello US Geological Survey sui 10 più grandi paesi produttori di zinco a livello mondiale nel 2015.

  1. cinaCINA (produzione: 4,9 milioni tonnellate). Anche nel 2015 la Cina è il maggior produttore di zinco del mondo, con una produzione però inferiore a quella dell’anno precedente. Il paese è anche uno dei più grandi consumatori di metallo e il principale responsabile della discesa dei prezzi avvenuta nel 2015, sulle preoccupazioni circa il rallentamento della sua economia.
  2. australiaAUSTRALIA (produzione: 1,58 milioni tonnellate). In leggero aumento la produzione australiana rispetto al 2014 ma, quasi certamente, le cose peggioreranno quest’anno a causa della chiusura della miniera  di Century nel Queensland, avvenuta a ottobre 2015.
  3. perùPERÙ (produzione 1,37 milioni di tonnellate). Anche la produzione del Perù è leggermente aumentata, con in testa la più importante azienda del paese, la Trevali Mining, che produce zinco, piombo e argento nella miniera di Santander.
  4. stati unitiSTATI UNITI (produzione: 850.000 tonnellate). Il paese estrae zinco in cinque stati, che ospitano 15 miniere. Le quantità prodotte nel 2015 sono state superiori a quelle del 2014.
  5. indiaINDIA (produzione: 830.000 tonnellate). Con un aumento della produzione di più di 100.000 tonnellate rispetto all’anno precedente, il paese si conferma al quinto posto della graduatoria mondiale. L’India è sede di una delle miniere di zinco più importanti del mondo: la miniera di Rampura Agucha, nel Rajasthan, che ha una capacità produttiva di minerale di 6,15 milioni di tonnellate all’anno.
  6. messicoMESSICO (produzione: 660.000 tonnellate). Il paese ha prodotto più o meno la stessa quantità dello scorso anno. Grupo Mexico, la più grande compagnia mineraria del paese, è anche il più grande produttore di zinco messicano.
  7. boliviaBOLIVIA (produzione: 430.000 tonnellate). Leggero incremento della produzione con la Sumitomo che si conferma produttore leader nel paese grazie alla miniera di San Cristobal.
  8. kazakistanKAZAKHSTAN (produzione: 340.000 tonnellate). Il paese era un grandissimo produttore di zinco fino al 1980, anno da cui ha registrato una diminuzione delle quantità prodotte del 75%. Kazzinc è l’azienda più importante del paese.
  9. canadaCANADA (produzione: 300.000 tonnellate). Da anni la produzione canadese è in declino, soprattutto a causa della chiusura della miniera di Brunswick nel maggio 2013, una delle più grandi e redditizie del mondo
  10. irlandaIRLANDA (produzione: 230.000 tonnellate). In calo anche la produzione dell’Irlanda, che ospita la miniera di Tara, la più grande miniera di zinco in Europa.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend