Tecnologia e Scienza

Vivono di più i vegetariani o i mangiatori di carne?

L’acceso dibattito tra i sostenitori di una dieta vegetariana e una dieta con carne fa riferimento a studi scientifici che non sono ancora riusciti a scrivere l’ultima parola sull’argomento. Tuttavia, chi mangia molta carne è meglio che conosca bene un paio di cose…

È noto che la nostra capacità di vivere a lungo è influenzata da una combinazione tra i nostri geni e l’ambiente.

Ma da studi effettuati su gemelli identici, gli scienziati hanno stimato che non più del 30% di questa capacità proviene dal nostro patrimonio genetico. In altre parole, il fattore che ha la maggior influenza nel determinare quanto tempo una persona vive è l’ambiente.

Di tutti i fattori ambientali, quello maggiormente studiato e dibattuto è certamente quello della nostra dieta, riguardo alla quale, uno dei settori in fase di studio è quello della cosiddetta restrizione calorica. Finora, molti studi sembrano indicare che la limitazione delle calorie (mangiare meno) possa aumentare la durata della vita, almeno per quel che riguarda piccole creature come i topi. Naturalmente, non è detto che ciò che funziona per topi, funzioni necessariamente anche per gli esseri umani.

Molti studi sembrano indicare che la limitazione delle calorie possa aumentare la durata della vita

Se invece prendiamo in considerazione non quanto si mangia, ma quello che si mangia, il dibattito si accende. Per esempio, è meglio consumare carne o meno?

Uno studio che ha coinvolto per 5 anni quasi 100.000 americani, ha scoperto che chi non mangia carne ha meno probabilità di morire, per qualsiasi causa (durante il periodo in cui lo studio si è svolto). Questo effetto si è manifestato in modo particolarmente evidente nei maschi.

Alcune analisi, che hanno combinano e rielaborato i dati provenienti da diversi studi, hanno anche dimostrato che una dieta povera di carne è associato ad una maggiore longevità e che, meno carne mangia una persona e maggiore è il beneficio.

Tuttavia, non tutti gli studi concordano. Alcuni mostrano leggerissime differenze, o addirittura nessuna, nella longevità tra mangiatori di carne e chi non mangia carne.

Ciò che è invece chiaro e dimostrato è che le diete senza carne possono ridurre il rischio di sviluppare problemi di salute come il diabete di tipo 2, l’ipertensione e anche il cancro. Esistono anche alcune prove che fanno pensare come le diete vegane offrano una protezione aggiuntiva rispetto ad una dieta vegetariana standard.


Insomma, possiamo finalmente dire con certezza che evitando la carne si vive di più? Non ancora. Gli studi che riguardano gli esseri umani sono piuttosto difficili, poiché l’uomo vive a lungo e nessuno scienziato aspetta 90 anni per completare uno studio. Utilizzando periodi di tempo più brevi e recuperando la documentazione sanitaria precedente, si cerca di vedere chi ha più probabilità di morire prima. Anche se, senza un controllo esatto della dieta di gruppi di persone e misurando per quanto tempo vivono, è difficile avere fiducia assoluta nei risultati.

Quale è, allora, la chiave per una vita lunga e sana? Certamente, quello che mangiamo ha un impatto determinante e, dai dati disponibili, è possibile che una dieta priva di carne aumenti le probabilità di evitare molte di quelle malattie che arrivano con l’avanzare dell’età.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend