Terza-pagina

Vivere e lavorare in Oriente: il Vietnam

Il paese, in rapida crescita, offre molte opportunità per imprese e lavoratori alla ricerca di nuove frontiere economiche e di vita in Oriente.

Vivere in Vietnam può far cogliere il vero sapore della vita in Oriente.

È una destinazione turistica ricercata per le sue bellissime spiagge. Ma è una destinazione sempre più frequente per molte imprese, con una popolazione, molto giovane, di circa 90 milioni di persone ed una crescita del PIL annuo che va dal 5 al 7%, come le altre Tigri Asiatiche.

Negli ultimi anni, molti espatriati hanno scelto il Vietnam che viene considerato un luogo sicuro dove lavorare e dove vivere. Il costo della vita è basso e per gli stranieri è un modo di ottenere una qualità di vita molto buona a fronte di costi contenuti. Il costo principale è l’alloggio, che è possibile trovare con una spesa che può variare da 600 dollari ai 1.500 dollari mensili, a seconda della sistemazione. Per qualcuno i ritmi di vita vietnamiti sono troppo frenetici. Spesso è possibile trovare le strade che fervono di attività anche a tarda sera. Le infrastrutture, come in tutti i paesi in via di sviluppo, sono ancora carenti anche se il governo si sta impegnando per farle crescere.

Il costo della vita è basso e per gli stranieri è un modo di ottenere una qualità di vita molto buona a fronte di costi contenuti

Storicamente l’economia del Vietnam è basata sull’agricoltura. Questo sta cambiando rapidamente e le imprese multinazionali hanno dislocato impianti produttivi per approfittare della forza lavoro, relativamente bene istruita e a basso costo. Il turismo e la produzione di energia, in particolare il petrolio, stanno diventando sempre più importanti.

Per chi decide di lavorare in questo paese, è indispensabile capire i valori culturali e le tradizioni del Vietnam. È il modo migliore per sviluppare relazioni d’affari di successo. Le aziende in Vietnam funzionano con un rispetto assoluto delle gerarchie. Le decisioni vengono prese dai vertici, e il più delle volte, è la persona più anziana in azienda a rivestire il ruolo di principale decisore. Perciò è necessario fare in modo di rendere omaggio a colleghi e partner commerciali, soprattutto se più anziani. Il mondo degli affari è dominato dagli uomini e le donne che lavorano, occupano tradizionalmente dei posti molto bassi nella gerarchia aziendale.

Per iniziare a lavorare in Vietnam, è necessario un permesso di lavoro. Perciò serve un contratto di lavoro e un datore di lavoro in Vietnam che sia disposto a sbrigare tutte le procedure burocratiche. I documenti necessari sono:

  • domanda per il rilascio di un permesso di lavoro
  • domanda per lavorare in Vietnam
  • fedina penale
  • curriculum con fotografia
  • certificato medico
  • copie legalizzate dei certificati di competenze professionali
  • 3 foto a colori

Oltre ad essere maggiorenne, sono richiesti almeno 5 anni di esperienza o qualifiche tecnico-professionali prima di poter iniziare a lavorare in Vietnam.

Mentre negli ultimi anni, molti espatriati sono entrati con un visto business e hanno iniziato a lavorare in Vietnam senza dover chiedere un permesso di lavoro, ad oggi, questa pratica incontra poca tolleranza da parte dei funzionari governativi.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend