Mercati

Chi vende più armi nel mondo? Classifica dei paesi esportatori

Tutto quello che bisognerebbe sapere sulla vendita di armi nel mondo, per capire meglio gli eventi geopolitici e militari della nostra epoca.

Il business delle armi sta davvero attraversando un periodo d’oro.

L’aumento delle vendite globali di armamenti iniziato nei primi anni 2000, è proseguito anche nel corso del 2017. Considerando i volumi delle vendite internazionali tra il 2013 e il 2017, c’è stato un aumento del 10% rispetto ai cinque anni precedenti. A rivelarlo è l’ultima ricerca dell’Istituto Internazionale di Ricerche sulla Pace di Stoccolma (SIPRI).

Infatti, il rapporto del SIPRITrends in International Arms Trends 2017, identifica 67 paesi esportatori di armi nel periodo 2013-2017, cinque dei quali rappresentano il 74% di tutte le esportazioni mondiali: Stati Uniti, Russia, Francia, Germania e Cina.

Il flusso di armi è andato a crescere in Asia, in Oceania e in Medio Oriente, mentre è diminuito in Africa, nelle Americhe e in Europa. Ma il paese che è cresciuto di più sono gli Stati Uniti, le cui esportazioni sono aumentate del 25% tra il 2008-2012 e il 2013-2017 e che hanno fornito 98 paesi in tutto il mondo. Era dagli anni ’90 che il paese non raggiungeva livelli del genere e sembra che ciò sia da imputare a tutti gli accordi firmati durante l’amministrazione Obama.

La Russia, ha invece seguito un trend opposto, con esportazioni di armi che sono diminuite del 7,1% tra il 2008-2012 e il 2013-2017.

Paesi esportatori armi 2013-2017

In ogni caso, al di fuori di Stati Uniti ed Europa, non ci sono molti paesi che esportano armi. Tra quest’ultimi c’è anche la Cina, che ha aumentato le esportazioni del 38% tra il 2008-2012 e il 2013-2017 e annovera tra i suoi clienti più importanti il Pakistan, l’Algeria, il Bangladesh e il Myanmar.

Ma chi sono i compratori di tutti questi armamenti?

Importazioni di armi raddoppiate in Medio Oriente

Come noto, la maggior parte dei paesi del Medio Oriente, tra il 2013 e il 2017, sono stati coinvolti direttamente o indirettamente in guerre e conflitti. Di conseguenza, le importazioni di armi sono aumentate del 103% rispetto ai cinque anni precedenti, tanto da rappresentare una quota del 32% di tutte le importazioni globali di armi.

Nonostante le preoccupazioni europee ed americane per il rispetto dei diritti umani in questa area del mondo, Stati Uniti ed Europa rimangono i principali esportatori di armi nella regione visto che, per esempio, hanno fornito oltre il 98% delle armi importate dall’Arabia Saudita.

Infine, l’altro grande importatore di armamenti nel mondo, oltre all’Arabia Saudita, è l’India. Infatti, le tensioni regionali nel sud dell’Asia hanno spinto l’India a diventare il maggiore importatore mondiale di armi tra il 2013 e il 2017, con il 12% del totale mondiale. Inoltre, le sue importazioni sono aumentate del 24% rispetto ai cinque anni precedenti e il suo principale fornitore è stata la Russia, seguita dagli Stati Uniti.

Ma ecco il quadro completo dei maggiori esportatori di armi nel mondo tra il 2012 e il 2017.

I paesi che hano venduto più armi nel mondo tra il 2013 e il 2017
1

STATI UNITI

 1234567890123456789012345678901234 34%
2

RUSSIA

 1234567890123456789012  22%
3

FRANCIA

 1234567  6,7%
4

GERMANIA

 123456  5,8%
5

CINA

 123456  5,7%
6

REGNO UNITO

 12345  4,8%
7

SPAGNA

 123  2,9%
8

ISRAELE

 123  2,9%
9

ITALIA

 123  2,5%
10

OLANDA

 12  1,6%

ALTRI PAESI

 1234567890  10%

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend