Mercati

Un altro record per il bitcoin: 2.570 dollari

Ancora nuovi massimi per il bitcoin, il cui prezzo è più che raddoppiato dall’inizio di quest’anno, superando i 2.500 dollari.

Il bitcoin ha ormai raggiunto una grande visibilità sui mercati finanziari globali, grazie alle performance straordinarie delle quotazioni di quest’anno.

Qualche giorno fa, i prezzi sono saliti sopra i 2.000 dollari, un record mai raggiunto prima e sbriciolato in poche ore dal nuovo massimo di tutti i tempi: oltre 2.500 dollari. Dal 1° gennaio 2017 il bitcoin è salito da 998,47 dollari a 2.570 (25 maggio).

Come riporta Reuters, l’aumento dei prezzi della moneta digitale è il risultato dell’arrivo sul mercato di nuove start-up di crowdfunding che utilizzano tecnologie blockchain.

Ma ci sono altri motivi che si ritengono aver causato una così forte crescita dei prezzi. Anche se può sembrare sorprendente, gli attacchi informatici sono presumibilmente uno di questi motivi.

Gli investitori cinesi sono alla ricerca di beni rifugio al di fuori della Cina

Il recente attacco del 12 maggio, portato avanti con il ransomware WannaCry (una specie di virus) che si è diffuso in più di 300.000 computer in 153 paesi, terminava con la richiesta di un riscatto in bitcoin per ottenere il ripristino dei dati originali dei computer infettati. Allo stesso modo, le minacce di pubblicare un film di Walt Disney prima dell’uscita ufficiale, erano per avere bitcoin in riscatto.

La CNBC ha riferito che gli investitori cinesi sono alla ricerca di beni rifugio al di fuori della Cina, a fronte di uno yuan relativamente debole nel corso degli ultimi due anni. E il bitcoin sembra soddisfare appieno questi bisogni.


In termini prospettici, il futuro del bitcoin sembra brillante. Paesi come il Giappone accettano la criptovaluta come metodo di pagamento, mentre la Russia sta considerando la possibilità di introdurlo come metodo di pagamento legale entro il 2018. Inoltre, il nuovo fondo di investimento in bitcoin Winklevoss, inizialmente bloccato dalle autorità di controllo statunitensi, potrebbe presto entrare sui mercati finanziari ufficiali.

Probabilmente, il 2017 sarà un anno da ricordare per il bitcoin, un bene rifugio che, al contrario dell’oro salito solo del 9%, ha visto i prezzi guadagnare oltre il 140% da inizio anno. Un bene rifugio davvero prezioso…

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

1 Commento

  1. Chissa come mai ma io vedo una certa relazione con la storia del tulipani sottoriportata La bolla dei tulipani o tulipomania è stata una bolla speculativa sui prezzi dei bulbi dei fiori scoppiata nell’economia olandese del Seicento, forse la prima documentata nella storia del capitalismo.

    Nella prima metà del XVII secolo, nei Paesi Bassi la domanda di bulbi di tulipano raggiunse un picco così alto che ogni singolo bulbo di tulipano raggiunse prezzi enormi; questo straordinario livello dei prezzi calò comunque drasticamente in breve tempo. Molte persone ottennero e persero la loro fortuna da un giorno all’altro, per la costernazione dell’élite calvinista che aborriva questa frenesia artificiosa, una negazione delle virtù della moderazione, della discrezione e del lavoro genuino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend