Mercati

Scorte d’oro ai minimi: campanello di allarme per il mercato

Al Comex le scorte di oro fisico hanno raggiunto livelli minimi critici. Un buon segnale che fa pensare ad un mercato al rialzo nel lungo termine.

Per un investitore in oro, le scorte del Comex sono una fonte preziosa di informazioni. Ma che cosa sono le scorte del Comex?

Come è intuibile, sono le quantità di oro fisicamente in giacenza al Commodity Exchange, Inc, la divisione del New York Mercantile Exchange (NYMEX), la principale borsa mondiale per metalli quali l’oro, l’argento, il rame e l’alluminio.

Ma i dati che sono di maggiore utilità per capire le prospettive del mercato, non sono le quantità assolute di metallo giacente in magazzino, ma due indici molto più importanti:

  • registered gold cover ratio: il rapporto tra oro a copertura delle obbligazione assunte tramite i vari contratti derivati  e l’oro registrato al COMEX e disponibile per la consegna.
  • eligible gold versus registered gold: il rapporto tra la quantità di oro in deposito ma non disponibile per la consegna e la quantità disponibile per la consegna. L’eligible gold è, per esempio, quel metallo in deposito ma di proprietà di privati o di istituzioni finanziarie e che perciò non può essere prelevato per la consegna.

Circa un mese fa, il registered gold cover ratio era di 50,62

Circa un mese fa, il registered gold cover ratio era di 50,62 e ciò significava che esistevano 50,62 proprietari per ogni grammo di oro registrato e depositato al COMEX. Un rapporto alto significa che esistono molti più proprietari rispetto al metallo giallo fisicamente depositato. Ad oggi il rapporto è salito a 57.

Al contrario l’altro indice, l’eligible gold versus registered gold, durante le ultime quattro settimane è in continua salita.

In altre parole, il metallo di proprietà di privati e quindi non disponibile per essere consegnato è in crescita, mentre quello a copertura degli impegni finanziari assunti da tutti i clienti del COMEX è in diminuzione.

Ai livelli attuali, se soltanto l’1,7% dei contratti in essere al COMEX dovessero richiedere la consegna del sottostante, cioè dell’oro fisico, il metallo in deposito si esaurirebbe totalmente.


Poichè agli attuali valori del metalo giallo e con le scorte presenti nei magazzini COMEX si raggiunge un valore di circa 885 milioni di dollari, un qualsiasi hedge funds, che di solito gestisce almeno un miliardo di dollari, potrebbe decidere di comprare tutto l’oro fisico registrato al COMEX.

Per gli investitori in metallo fisico non potrebbe esserci una situazione migliore di questa per avere una solida base di un mercato rialzista di lunga durata.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend