Mercati

Sarà un buon anno per i fosfati il 2017

La domanda globale di fosfati continuerà a crescere anche nel corso dei prossimi due anni. Ruolo chiave della Cina, che potrebbe limitare la produzione.

Sarà un buon anno per i fosfati il 2017

Per molte materie prime le prospettive per il 2017 sono abbastanza positive e il settore dei fosfati non fa eccezione.

Secondo la Food and Agriculture Organization (FAO), la domanda di fertilizzante, da 40,6 milioni di tonnellate nel 2012, raggiungerà i 46,6 milioni di tonnellate nel 2018, con un tasso di crescita del 2,2% all’anno. In particolare, il 58% di questa nuova domanda sarà in Asia, il 29% negli Stati Uniti, il 9% in Europa, il 4% in Africa e lo 0,5% in Oceania.

Anche sul fronte dell’offerta ci saranno incrementi: tra il 2013 e il 2018 la capacità sarà cresciuta di circa 7,3 milioni di tonnellate, proveniente da Marocco, Arabia Saudita e Cina.

Il consumo globale aumenterà a 48,1 milioni di tonnellate entro il 2019

Per lo US Geological Survey (USGS), il consumo globale aumenterà a 48,1 milioni di tonnellate entro il 2019.

In un mercato che crescerà globalmente, sia sul fronte della domanda che dell’offerta, alcune operazioni societarie di acquisizione giocheranno un ruolo determinante nel futuro dei fosfati. È il caso dell’americana Mosaic, il cui accordo di acquisizione della divisione fertilizzanti della brasiliana Vale SA, le consente di rafforzarsi come il principale produttore di fosfato nel mondo.

Anche Sun Group, la società indiana di trading e consulenza, sta considerando di creare di un impianto di produzione di fosfati in Egitto. Il progetto dovrebbe iniziare già nel corso del 2017, creando ulteriore fermento sul mercato dei fosfati.

Secondo gli analisti, anche negli Stati Uniti stiamo per assistere ad un risveglio primaverile della domanda di fosfati, anche grazie ad un miglioramento dei redditi dei coltivatori di mais e soia.


Ma il mercato globale dei fosfati guarda soprattutto alla Cina, dove i produttori sembrano intenzionati a ridurre la produzione a causa dei prezzi troppo bassi.

Il 2017 si preannuncia quindi ricco di avvenimenti positivi per il mercato e, per chi investe nei fertilizzanti, le sorprese si preannunciano piacevoli.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend