Mercati

Riciclare le terre rare: un piccolo passo in avanti negli Stati Uniti

Messo a punto un processo in laboratorio per separare il neodimio dai magneti rottamati. Riciclare terre rare è ormai una priorità per i paesi occidentali.

I ricercatori degli Ames Laboratory, facenti capo al Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti, stanno lavorando per mettere a punto un processo per rimuovere il neodimio, uno degli elementi delle terre rare, dagli altri materiali che compongono un magnete.

Dai primi risultati, sembra che il materiale ottenuto dal riciclo mantenga le stesse proprietà che erano servite per produrre il magnete.

Il lavoro riveste una grande importanza, poiché i prezzi delle terre rare sono aumentati di dieci volte tra il 2009 e il 2011. Inoltre, le forniture di questi metalli sono a tutt’oggi incerte a causa della volontà da parte della Cina, detentrice di un totale monopolio, di destinarle esclusivamente ai fabbisogni delle proprie industrie.

Per tutti questi motivi, il riciclo di terre rare è diventata una priorità per tutti i paesi occidentali, anche se fino ad oggi non sono stati messi a punto processi di riciclaggio funzionanti.

Il riciclo di terre rare è diventata una priorità per tutti i paesi occidentali

Ma i nuovissimi laboratori Ames Research Lab ereditano decenni di esperienze nel settore delle terre rare. Nel 1990, quando i prezzi di questi elementi erano molto bassi, gli scienziati degli Ames Research Lab avevano sviluppato un processo che usava il magnesio fuso per rimuovere le terre rare dai magneti rottamati. Allora l’obiettivo era di produrre una lega di magnesio e neodimio, con una maggiore resistenza meccanica, non tanto di separare le terre rare.


Secondo i ricercatori, le proprietà questi elementi riciclati, sono paragonabili a quelle del materiale puro. Il processo, funzionante in laboratorio, dovrà essere messo a punto per un processo di riciclaggio su più ampia scala.

Con la diffusione sempre maggiore di dispositivi elettrici ed elettronici funzionanti anche grazie alle terre rare, la domanda di questi metalli continuerà a crescere, ma la ricerca scientifica sta raccogliendo la sfida per contribuire a soddisfare la richiesta attraverso il riciclo.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend