Tecnologia e scienza

Ricaricare lo smartphone in pochi secondi, grazie ai super-condensatori

Una nuova tecnologia per produrre super-condensatori, potrebbe consentire di ricaricare le batterie di uno smartphone in pochi secondi.

Ricaricare lo smartphone in pochi secondi, grazie ai super-condensatori

La scoperta di un nuovo modo per creare super-condensatori più efficienti, potrebbe portare alla sostituzione delle tradizionali batterie per ricaricare il telefono in una manciata di secondi.

La tecnologia dei super-condensatori permette di liberare grandi quantità di energia, con un grosso potenziale per migliorare i tempi di caricamento di qualsiasi dispositivo elettronico. Il problema è che, fino ad oggi, i super-condensatori non erano in grado di conservare la carica, un limite che, grazie alla nuova tecnica di produzione, potrebbe presto essere superato.

Attualmente, per avere la stessa capacità di una batteria agli ioni di litio impiegando la nuova tecnologia, gli spazi occupati sarebbero assai maggiori e impossibili da utilizzare su dispositivi sempre più piccoli e leggeri. Ma con nano-materiali bidimensionali, si riescono ad ottenere super-condensatori più piccoli, più leggeri, più flessibili e con una maggiore capacità di conservazione dell’energia.

Secondo i ricercatori della University of Central Florida (Stati Uniti), che hanno pubblicato il risultato del loro lavoro su ACS Nano, se si dovessero sostituire le batterie con questi super-condensatori, si potrebbe caricare il cellulare in pochi secondi, con una durata della ricarica maggiore di una settimana.

Se si dovessero sostituire le batterie con questi super-condensatori, si potrebbe caricare il cellulare in pochi secondi

Inoltre, con questa tecnologia si arresterebbe la morte prematura dei telefoni cellulari, dovuta non ad un degrado del telefono, ma semplicemente alla fine del ciclo di vita della batteria. Le batterie agli ioni di litio possono generalmente essere ricaricate meno di 1.500 volte senza un significativo degrado, mentre questi nuovi super-condensatori possono essere ricaricati più di 30.000 volte senza mai degradare.

Non è la prima volta che gli scienziati hanno tentato di usare nano-materiali per aumentare le prestazioni dei super-condensatori. Erano anni che si stava lavorando per arrivare al risultato ottenuto dai ricercatori della University of Central Florida.

Le prospettive dei super-condensatori per tutti i dispositivi mobili sono certamente entusiasmanti, ma mai quanto la possibilità di rivoluzionare il mercato dei veicoli elettrici.

Attualmente, le auto elettriche devono fare affidamento su pesanti batterie, che si ricaricano molto lentamente. Se potessero venir sostituite da super-condensatori efficienti, leggeri e in grado di ricaricarsi in pochi secondi, la mobilità elettrica non avrebbe più nessun concorrente a frenarne lo sviluppo su scale globale.

La nuova tecnologia non ha ancora raggiunto questi livelli e non è ancora pronta per la commercializzazione, ma il team di ricercatori è al lavoro per far sì che questo momento non sia troppo lontano nel tempo.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend