Mercati

Rally dell’oro a novembre?

Con le festività indiane alle porte, come tutti gli anni in questo periodo, la domanda di oro fisico subirà un picco verso l’alto. Sarà sufficiente per cambiare gli umori improntati al ribasso degli investitori sul mercato dell’oro?

Dagli ultimi report della Merrill Lynch e della  Morgan Stanley, siamo in prossimità di un rialzo per le quotazioni dell’oro.

Mentre il sentimento della maggior parte del mercato è ribassista, perché i prezzi dovrebbero salire? Secondo le due importanti banche d’affari internazionali, la benzina dell’imminente rally dei prezzi sarà l’inizio delle festività indiane.

L’India è il più grande consumatore di metallo giallo del mondo e buona parte degli acquirenti indiani ama comprare oro fisico e oro da gioielleria, soprattutto durante il periodo delle festività. Tradizionalmente, il festival di Diwali è il periodo in cui viene acquistata la maggior quantità di oro dell’anno in India. Negli ultimi 10 anni, il metallo è aumentato in media del 2,5% nell’arco di un mese, grazie al festival di Diwali.

Tradizionalmente, il festival di Diwali è il periodo in cui viene acquistata la maggior quantità di oro dell’anno in India

Anche se le nuove restrizioni alle importazioni del governo indiano, potrebbero influenzare negativamente le importazioni di oro, le quotazioni potrebbe essere sostenuti dal fatto che fino ad ora, gli acquisti in tutto il paese hanno subito un calo del 20% su base annua, in termini di valore.

Effettivamente, la domanda mondiale di oro fisico è estremamente forte e, senza i massicci deflussi di ETF (fondi di investimento), la domanda complessiva non potrebbe essere soddisfatta.

Ma secondo gli analisti di Société Générale, il rally dell’oro sarà limitato e non porterà a rialzi superiori ai 1.350 dollari per oncia, a conferma della loro visione ribassista sulle prospettive del mercato.


Se sul fronte dell’economia mondiale non si può certo parlare di una ripresa, i grafici a 30 e a 60 giorni mostrano una tendenza leggermente rialzista.

Ne sanno qualcosa molte società minerarie del settore che hanno beneficiato di un andamento positivo nelle quotazioni dei propri titoli in tutte le borse mondiali: Barrick Gold (+15,3% in 5 giorni), Newmont (+11%), Goldcorp (+10,7%) e AngloGold Ashanti  (+24,6%).

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend