Quanto si guadagna nel Bodybuilding professionale?

Se volete intraprendere la strada del Bodybuilding per diventare ricchi, sarà meglio che leggiate attentamente questo articolo…

Quanto si guadagna nel Bodybuilding professionale?

Il mondo del Bodybuilding è abbastanza misterioso visto dall’esterno. Chi lo pratica lo fa per edonismo, spirito di competizione o per il denaro che guadagna?

Se è abbastanza difficile dare una risposta alle prime domande, poiché si entra nella sfera personale di ogni atleta, è molto più facile fare chiarezza su quelli che sono i guadagni di un Bodybuilder.

Il 99% non guadagna nulla

Innanzitutto, è meglio togliersi dalla testa nomi come quello di Arnold Schwarzenegger o di Louis Ferriño (quello che interpretava Hulk), perché sono casi per nulla rappresentativi della stragrande maggioranza di chi pratica questo sport. Inoltre, va detto subito che quasi tutti i culturisti, inclusi molti dilettanti di grande successo, non guadagnano assolutamente nulla dal Bodybuilding. Per campare fanno lavori ordinari, qualche volta collegati al settore del fitness, come per esempio il Personal Trainer.

Ma se entriamo nel campo dei professionisti il discorso può cambiare. I Bodybuilder professionisti che partecipano e vincono gare, ricevono compensi più o meno alti a seconda dell’importanza della competizione. Anche se scontato, val la pena di aggiungere che le gare più importanti e redditizie si svolgono negli Stati Uniti, la patria del Bodybuilding.

Comunque, a parte il duro lavoro e la dedizione per raggiungere lo status professionale, vincere una gara di professionisti non è affatto facile ne garantito. Ecco perché, anche i Bodybuilder professionisti hanno solitamente lavori a tempo pieno o part-time per integrare i guadagni da culturisti.

Guadagni medi soddisfacenti per i culturisti americani, ma in Italia…

Ma cominciamo a parlare di cifre… Secondo Indeed, un portale specializzato nella ricerche e offerte di lavoro, i guadagni medi per un Bodybuilder professionista negli Stati Uniti sono di 77.000 dollari all’anno, con significative differenze a seconda della zona geografica. A New York si guadagna circa 93.000 dollari, in California 83.000 dollari e in Florida 72.000 dollari all’anno.

Per i Bodybuilder di alto livello, i guadagni sono però molto più alti. Il vincitore della competizione Mr. Olympia 2018 ha ricevuto 400.000 dollari, mentre il secondo classificato 150.000 dollari. Poi, vanno aggiunti i guadagni dalle sponsorizzazioni e dal merchandising.

E in Italia? Come immaginabile, anche in termini di compensi, il Bodybuilding italiano è su un pianeta completamente diverso rispetto a quello statunitense.

Pur in mancanza di dati ufficiali, i premi in denaro a cui un professionista italiano può aspirare sono nell’ordine delle 100 volte inferiori rispetto agli Stati Uniti. In altri termini, si parla di qualche migliaio di euro per il primo classificato nelle competizioni più importanti. Ma non sempre in contanti… qualche volta il premio è in integratori alimentari!

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend