Tecnologia e Scienza

Il progetto giapponese del treno invisibile

Il Giappone sta progettando un treno invisibile che correrà sui binari nipponici entro il 2018.

Il progetto giapponese del treno invisibile

In fatto di treni il Giappone non è secondo a nessuno.

Dopo il treno a levitazione magnetica, che trasporta i passeggeri fino a a 580 chilometri orari, adesso la Seibu Railway Co., l’azienda di trasporti ferroviari di Tokio, vuole costruire entro il 2018 un treno invisibile per chi lo osservi dall’esterno.

Progettato dalla ditta giapponese Sanaa e dall’architetto Kazuyo Sejima, che ha recentemente ricevuto il Premio Pritzker (una specie di premio Nobel per l’architettura), il treno non sarà in realtà completamente invisibile ma piuttosto super-riflettente. Si confonderà facilmente con l’ambiente circostante, riflettendolo sulla superficie riflettente.

Il treno invisibile sarà pronto nel 2018 e raggiungerà i 178 chilometri orari

Il treno invisibile, come è già stato ribattezzato, sarà pronto nel 2018 e raggiungerà i 178 chilometri all’ora, coprendo l’intera rete ferroviaria del Giappone. Proprio poiché attraversa paesaggi diversi, dalle montagne di Chichibu al centro di Tokyo, l’architetto ha ideato una soluzione che potesse rendere il passaggio dei convogli ferroviari compatibile con questa grande varietà di scenari.

Anche se non sono stati resi pubblici tutti i dettagli del progetto, secondo la rivista Dezeen, il treno sarà rivestito con pannelli semi-trasparenti e a specchio e avrà la forma di un proiettile d’argento, qualcosa che non si è mai visto fino ad ora.

Se i veicoli trasparenti o i mantelli invisibili non sono un’idea nuova, fino ad oggi si sono sempre dimostrati delle grandi delusioni, forse più vicini alla fantasia che non alla realtà. Al contrario, il nuovo treno giapponese ottiene l’effetto invisibilità semplicemente imitando l’aspetto della trasparenza.


Inoltre, rispetto ad altri progetti del genere, questo è particolarmente interessante poiché può essere applicato anche ai treni esistenti.

Il lavoro dell’architetto Kazuyo Sejima potrebbe precorrere una nuova generazione di mezzi di trasporto più in linea con l’ambiente circostante, dei veri e propri camaleonti che cambiano aspetto per passare del tutto inosservati.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Libro Metalli Rari

Send this to friend