Economia

I più grandi produttori di grafite nel mondo: graduatoria per paese

Quale è il paese che produce più grafite nel mondo? La Cina, seguita da India e Brasile. Ma ecco la lista completa di tutti i paesi…

La grafite è un ottimo conduttore di calore ed elettricità, ma possiede anche la maggiore resistenza di qualsiasi altro materiale naturale. Tuttavia, fino a poco tempo, era un minerale poco conosciuto al di fuori della cerchia degli esperti del settore.

Il grande interesse per la grafite è cominciato con la diffusione delle batterie al litio, utilizzate in numerosi dispositivi high-tech, dai veicoli elettrici agli smartphone. Infatti, queste batterie hanno tra i loro componenti chiave proprio la grafite. Naturalmente, poiché l’uso delle batterie agli ioni di litio continua ad aumentare, la produzione di grafite dovrebbe solo crescere.

Perciò, è particolarmente interessante conoscere quei paesi nel mondo che producono la maggior quantità di questo minerale. Secondo gli ultimi dati dello US Geological Survey (USGS), riferiti all’anno 2017, i 10 più grandi produttori di grafite nel mondo sono quelli che seguono.

1

CINA (produzione mineraria: 780.000 tonnellate)

Il paese ha rappresentato il 65% della produzione di grafite mondiale e il 35% dei consumi. Nonostante lo straripante predominio cinese in questo settore, gli esperti dicono che questo primato non continuerà per sempre. Infatti, negli ultimi anni, molte miniere hanno chiuso a causa del mancato rispetto delle nuove normative ambientali e questo trend dovrebbe proseguire.

2

INDIA (produzione mineraria: 150.000 tonnellate)

Anche se a grande distanza dalla Cina, l’India si conferma come secondo produttore mondiale. Le riserve di grafite del paese sono concentrate soprattutto nello stato di Arunachal Pradesh, che ne detiene il 43%.

3

BRASILE (produzione mineraria: 95.000 tonnellate)

Produzione invariata rispetto al 2016 per il Brasile, dove sono disponibili poche informazioni circa questo settore, in quanto i principali produttori del paese sono privati. I due maggiori di loro sono Extrativa Metalquimica e Nacional de Grafite.

4

CANADA (produzione mineraria: 30.000 tonnellate)

L’interesse per il Canada come produttore di grafite è aumento da quando Tesla ha dichiarato che intende averlo come fornitore per il litio, la grafite e il cobalto di cui ha bisogno per le batteria al litio nella sua Gigafactory, situata in Nevada (Stati Uniti).

5

MOZAMBICO (produzione mineraria: 23.000 tonnellate)

Il Mozambico ha fatto un enorme salto nella produzione di grafite nel 2017, visto che nel 2016 non era nemmeno presente in classifica. Nel paese operano due aziende, la Syrah Resources e la Triton Minerals.

6

RUSSIA (produzione mineraria: 19.000 tonnellate)

Anche se nel 2017 la produzione russa è rimasta stabile rispetto all’anno precedente, il paese prevede di aumentare significativamente la propria produzione grazie ai due grandi progetti di Dalgrafit e di Uralgraphite.

7

UCRAINA (produzione mineraria: 15.000 tonnellate)

Stabile anche la produzione del 2017 dell’Ucraina, dove il principale produttore è Zavalyevskiy Graphite, un’azienda che risale al 1930.

8

PAKISTAN (produzione mineraria: 14.000 tonnellate)

Anche in Pakistan le informazioni sul settore sono scarse. Quel che si conosce è che la quantità prodotta è rimasta invariata rispetto all’anno precedente.

9

NORVEGIA (produzione mineraria: 8.000 tonnellate)

Tutti i depositi di grafite nel paese contengono grafite in scaglie e, generalmente, hanno un basso tonnellaggio. Tuttavia, si trovano in posizioni strategiche poichè sono vicini al mare o alla rete elettrica.

10

MADAGASCAR (produzione mineraria: 7.000 tonnellate)

Calo produttivo per il Madagascar di circa 1.000 tonnellate rispetto al 2016. Tra le società che operano nel paese ci sono Bass Metals, BlackEarth MineralsNextSource Materials.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend